Accedi
Commenti 52

"In bagno? No, ne avevo abbastanza"

Simonetta Sommaruga ha spiegato perché aveva abbandonato la sala durante l'intervento di Roger Köppel

Intervento al vetriolo e "irrispettoso" da parte del Consigliere nazionale UDC Roger Köppel oppure impellenti bisogni fisici? A più di un anno e mezzo di distanza finalmente è stata fata chiarezza sulle motivazioni che avevano spinto la consigliera federale Simonetta Sommaruga ad abbandonare l’aula del Nazionale, seguita da tutto il gruppo socialista, durante l'intervento del parlamentare UDC contro l'estensione della libera circolazione alla Croazia (vedi articoli suggeriti).

Stando al Tages Anzeiger “il clima era talmente teso che in un altro Stato e in un altro Parlamento si sarebbe venuti alle mani". In un intervista rilasciata a Tele Züri, l’allora presidente del Consiglio nazionale Christa Markwalder (PLR) aveva cercato di smorzare la polemica sostenendo che in realtà Simonetta Sommauga avrebbe abbandonato l'aula per andare in bagno.

Ebbene, Simonetta Sommaruga ha finalmente spiegato il motivo della sua ‘uscita di scena’: “Ne avevo semplicemente abbastanza”, ha confidato durante la trasmissione di SRF Rundschau, “Per 364 giorni all’anno posso convivere con queste critiche”.

“In ogni caso preferisco che QUESTE vengano rivolte direttamente a me e non ai profughi che sono in Svizzera”, ha concluso.

Redazione | 7 dic 2017 12:18

Articoli suggeriti
"Incapace di fare la consigliera federale". Galeazzi tra i primi firmatari: "È ora di cambiare aria a Berna"
Christa Markwalder sui motivi dell'uscita della Consigliera federale socialista dall'aula del Nazionale
L'intervento del Consigliere nazionale UDC definito "irrispettoso". Il PS: "Si è oltrepassato il limite"
Roberta Pantani denuncia: "Mentre parlava Köppel, Sommaruga se n'è andata con fare spocchioso"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'