Accedi
Commenti 141

"No Billag", diversi svizzeri favorevoli

Secondo un recente sondaggio, sarebbero parecchie le persone disposte ad abolire il canone

Secondo un sondaggio, i cui risultati sono stati pubblicati da Le Matin Dimanche e dal SonntagsZeitung, una maggioranza degli svizzeri sarebbe favorevole all'iniziativa "No Billag" per sopprimere il canone radiotelevisivo. Al testo messo in votazione tra 4 mesi, il 57% degli intervistati ha dichiarato di voler rispondere in modo affermativo. 

L'inchiesta di marketagen.com, indica che solo il 34% degli intervistati si opporranno all'iniziativa. Gli indecisi sono invece il 9%. 

Sempre secondo il sondaggio - realizzato nel mese di novembre e a cui hanno risposto 1010 svizzeri con diritto di voto -  il 60% non crede che l'abolizione del canone causerà la sparizione della SSR e dei suoi canali radiotelevisivi. 

 

 

 

Redazione | 3 dic 2017 08:42

Articoli suggeriti
Un altro partito si schiera contro l'iniziativa in votazione il 4 marzo
La RSI e le emittenti private ticinesi assicurano il servizio pubblico: "Non useremo il canone per fare campagna"
Il Governo ha incontrato i vertici di SRG SSR e RSI, e invita la popolazione a respingere l'iniziativa contro il canone
Il Ticino beneficia di 265 milioni l'anno, 220 dei quali riversati dalla Svizzera tedesca. "Stando così le cose..."
Prima uscita pubblica per il neo consigliere federale, che si è espresso anche sull'iniziativa No Billag
Comunicazione Svizzera invita a respingere l'iniziativa per abolire il canone: "Ripercussioni su tutto il settore"
A far parte del comitato promotore i sindaci Mario Branda, Anna Giacometti e i consiglieri agli Stati Fabio Abate e Filippo Lombardi
I Verdi del Ticino invitano a bocciare l'iniziativa per l’abolizione del canone radiotelevisivo
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'