Accedi

Assemblea delegati PEV: no all'iniziativa "No Billag"

Un altro partito si schiera contro l'iniziativa in votazione il 4 marzo

Il Partito evangelico (PEV) Svizzero raccomanda di bocciare l'iniziativa "No Billag" - che si prefigge di abolire il canone radio-tv - sulla quale gli svizzeri sono chiamati ad esprimersi il 4 marzo 2018.

Riuniti oggi a Soletta, i delegati hanno deciso con una maggioranza di 94 voti contro 5 e 2 astenuti, ha comunicato il PEV. Christian Riesen del comitato dell'iniziativa ha presentato le argomentazioni dei promotori del testo, mentre la presidente del PEV si è espressa contro l'iniziativa.

I delegati si sono invece detti all'unanimità a favore del nuovo ordinamento finanziario 2021: anch'esso in votazione il prossimo 4 marzo, mira a prolungare di 15 anni, fino al 2035, l'imposta sul valore aggiunto (IVA) e l'imposta federale diretta (IFD).

ATS/Red | 2 dic 2017 14:49