Accedi

EPFL: i pavimenti diventano intelligenti, 'capiscono' dove andiamo

I pavimenti diventano intelligenti e presto 'sapranno' dove andiamo. È quanto fa la superficie messa a punto dalla start up Technis del Politecnico federale di Losanna (EPFL).

Essa racchiude un sistema di intelligenza artificiale che traccia i percorsi di tutti coloro che la calpestano, trasmettendo i dati in tempo reale.

"Volevamo creare un sistema che potesse determinare il numero di persone che entrano e lasciano un luogo in tempo reale. La nostra superficie è facile da installare su qualsiasi tipo di pavimentazione sintetica e fornisce una serie di dati per il riconoscimento e la previsione del comportamento dei visitatori", afferma Wiktor Bourée, CEO di Technis.

Inizialmente utilizzato per eventi sportivi, il 'pavimento intelligente' potrà aiutare ad aumentare la sicurezza dei percorsi in luoghi particolarmente affollati, come ospedali e centri commerciali.

Questo straordinario pavimento può anche 'imparare', grazie ad una tecnologia in grado di generare algoritmi sempre più potenti che apprendono dai dati raccolti dal sistema. Possono riconoscere, ad esempio, diversi modi di camminare, oggetti con le ruote, o persino 'accorgersi' se qualcuno cade.

Tutta questa attività è tradotta in tabelle e grafici, che possono essere visualizzati in tempo reale su computer e dispositivi mobili. "I pavimenti - spiega Bourée - sono stati a lungo trascurati dalla ricerca per quanto riguarda la connettività. La nostra tecnologia è rivoluzionaria perché non conta solo il numero di persone che sono in un edificio, è un vero e proprio sistema intelligente che rileva, riconosce e analizza ciò che succede sulla superficie di un pavimento".
ATS | 7 nov 2017 17:56