Accedi

Accuse di stupro: "Campagna calunniosa"

L'islamologo svizzero Tariq Ramadan respinge ogni addebito e annuncia azioni legali

Denunciato recentemente due volte per stupro, l'islamologo svizzero d'origine egiziana Tariq Ramadan si difende su Facebook. L'intera vicenda è una "campagna calunniosa" da parte dei "nemici di sempre", si legge in un suo post pubblicato sul social network.

Il teologo afferma inoltre che, dopo una prima azione legale per calunnia nei confronti di una delle accusatrici, la scrittrice franco-tunisina Henda Ayari, intende depositarne un'altra nei prossimi giorni, in quanto i suoi detrattori hanno "messo in moto la macchina delle menzogne".

"È triste vedere che i nostri avversari si sono ridotti a sostenere la farsa e l'imbroglio", ha proseguito, aggiungendo che "ci attendiamo una lotta lunga e accesa. Sono sereno e determinato".

Una prima inchiesta con al centro Ramadan è stata avviata per stupro, aggressione sessuale, violenze e minacce di morte ai danni della Ayari, 40enne ex salafista divenuta militante femminista e laica, che aveva accusato l'islamologo dal suo profilo Facebook il 20 ottobre. La denuncia penale è stata inoltrata al tribunale di Rouen, nel nordovest della Francia, per fatti risalenti al 2012.

Giovedì scorso, a farsi avanti a Parigi sporgendo denuncia per stupro, sarebbe poi stata - stando al quotidiano Le Parisien - "una donna di 42 anni convertita all'Islam e affetta da un handicap alle gambe", che ha pure fornito dei certificati medici in appoggio alla sua versione. Le scene di violenza sessuale, definite "di grande brutalità", si sarebbero svolte nel 2009 in un hotel di Lione. L'avvocato della presunta vittima ha precisato di aver raccolto anche altre testimonianze in merito a reati analoghi riconducibili all'intellettuale elvetico.

Nato a Ginevra nel 1962, nipote (abiatico) di Hasan al-Banna (1906-1949) che nel 1928 aveva fondato in Egitto il movimento dei Fratelli musulmani, Tariq Ramadan è professore di "studi islamici contemporanei" all'Università di Oxford, in Gran Bretagna, e professore invitato in diverse università. Autore di diversi libri e brillante conferenziere, è relativamente popolare presso una parte dei fedeli musulmani, ma è stato accusato in ambienti laici di praticare un doppio linguaggio e di essere un integralista mascherato da riformista.

ATS | 30 ott 2017 06:08

Articoli suggeriti
Nuova denuncia per stupro all'islamologo svizzero d'origine egiziana Tariq Ramadan
Aperta un'inchiesta a Parigi nei confronti dell'islamologo svizzero, denunciato da una scrittrice franco-tunisina
Il controverso studioso islamico svizzero avrebbe stuprato e minacciato una scrittrice francotunisina