Accedi

Tariq Ramadan respinge accuse di stupro

L'islamologo svizzero Tariq Ramadan respinge con fermezza le accuse di stupro e aggressione a sfondo sessuale mossegli dalla scrittrice franco-tunisina Henda Ayari. Lo ha indicato il suo legale precisando che verrà sporta denuncia per calunnia.

La denuncia contro Ramadan è stata depositata venerdì al tribunale di Rouen (F) per fatti risalenti al 2012, a margine del congresso delle organizzazioni islamiche di Francia (Uoif), all'Hotel Holiday Inn di Parigi.

Ex salafita, Henda Ayari scelse, nel novembre 2015, nei giorni successivi agli attentati che sconvolsero Parigi, di togliersi il jilbab indossato da quando era ventunenne e di denunciare il marito fondamentalista violento.

Musulmana praticante, è diventata presidente dell'associazione Libératrices ed ha scritto un libro - 'J'ai choisi d'être libre' -, in cui racconta la sua 'uscita' dal salafismo. Nell'opera racconta anche di essere stata vittima di violenze da parte di un certo "Zoubeyr". Venerdì Ayari ha affermato che si trattava di Ramadan, cui era stato modificato il nome per scongiurare "una denuncia per diffamazione".
ATS | 22 ott 2017 17:23