Accedi
Commenti 7

"Riuscita l'iniziativa federale anti-burqa"

Il comitato di Egerkingen sostiene di aver raccolto 100'000 firme. "Sicuri che gli svizzeri la approveranno"

Il popolo svizzero sarà verosimilmente chiamato ad esprimersi sul divieto del burqa a livello nazionale. Il comitato di Egerkingen ha infatti confermato poco fa un'informazione pubblicata dalla Luzerner Zeitung, ovvero che l'iniziativa federale per l'introduzione di un divieto di dissimulare il volto in pubblico ha raccolto 100'000 firme.

Il presidente del comitato di Egerkingen, il consigliere nazionale UDC Walter Wobmann, si è detto "sollevato".

"È stata un'impresa ardua, perché siamo un piccolo comitato e ci mancavano le persone per raccogliere le firme" ha dichiarato Wobmann a 24 Heures.

"Oggi i burqa in Svizzera sono rari, ma sicuramente aumenteranno. È quindi necessario agire in tempo. Dobbiamo inviare un chiaro segnale contro questo simbolo di oppressione e radicalismo" ha proseguito il consigliere nazionale UDC.

Nonostante in maggio la Landsgemeinde di Glarona abbia bocciato un divieto cantonale del burqa, Wobmann è fiducioso in vista della votazione a livello nazionale: "Sono convinto che gli svizzeri accetteranno l'iniziativa."

Redazione | 13 set 2017 11:08

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'