Accedi
Commenti 222

"La Svizzera non esiste": pioggia di insulti su Ada Marra

La consigliera nazionale valuta la denuncia: "Se sei donna e figlia di stranieri, vieni aggredita più facilmente"

È letteralmente una pioggia di insulti quella che si è abbattuta sulla consigliera nazionale vodese Ada Marra (PS) dopo il suo post pubblicato lunedì su Facebook.

Alla vigilia della Festa nazionale la 44enne aveva scritto che "la Svizzera non esiste, ma sono le persone che ci abitano che esistono", che "Guglielmo Tell non è mai esistito" e che "il patto del 1291 era solo uno tra i tanti, che è poi stato adottato come punto di riferimento."

Un pensiero chiaramente provocatorio, che le è valso centinaia di risposte del tenore di "Ada merda", "stupida immigrata" e via dicendo.

Attacchi che non hanno lasciato insensibile la parlamentare vodese di origini italiane, la quale oggi su Le Matin reagisce spiegando che i suoi propositi "sono stati intenzionalmente mal interpretati".

"Non nego l'esistenza del nostro paese, ma rimetto in questione la realtà di un'entità culturale unica" dichiara Ada Marra. "A mio avviso non esiste una Svizzera, ma delle Svizzere."

"Penso che ci sia una componente di sessismo e di razzismo in questa ondata di odio che si è abbattuta su di me", prosegue la consigliera nazionale socialista. "Se sei donna e figlia di stranieri, vieni aggredita più facilmente."

Ada Marra sostiene poi che "se non è più possibile esprimere l'idea di una Svizzera pluralista senza farsi linciare, significa che vi è veramente un problema di libertà di espressione!"

Ora la consigliera nazionale non esclude di denunciare gli autori dei commenti contenenti ingiurie, minacce o incitazioni alla violenza. "Ne discuteremo in seno al partito" dichiara. Intanto, per evitare di dover continuare a rispondere agli attacchi, non esclude di bloccare i commenti sul suo profilo Facebook.

Redazione | 2 ago 2017 09:05

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'