Accedi
Commenti 13

Tanja se ne va

Dopo aver ammesso la relazione con un profugo afghano, l'ex assistente sociale lascia la carica di segretaria comunale

La 28enne assistente sociale sciaffusana Tanja S., recentemente finita nell’occhio del ciclone per la sua relazione sessuale con un profugo afgano ospite del Centro nel quale lavorava, si è dimessa dalla carica di segretaria comunale.

La donna, ricordiamo, aveva inizialmente negato la relazione con il 20enne Monir K. (che aveva pure denunciato per stalking) ma una serie di articoli del Blick aveva fatto crollare il suo cumulo di bugie (vedi articoli suggeriti).

L’assistente sociale aveva inizialmente negato la storia alle autorità per poi ammetterla parzialmente, ma dopo l’intervista rilasciata da Monir K. al quotidiano zurighese non ha più potuto nascondersi. Dopo i primi sospetti su una loro relazione, la 28enne aveva lasciato il suo posto di assistente sociale e aveva continuato a lavorare come segretaria comunale a Stetten.

Stando a quanto riferito dal Blick la giovane si sarebbe dimessa volontariamente ma dal comunicato del comune sciaffusano si può facilmente intuire che la decisione non sia stata del tutto consensuale. “La signora Tanja S. ha riconosciuto di aver infranto il rapporto di fiducia con i cittadini e le istituzioni e ha capito che non è più possibile proseguire il rapporto di lavoro con il Comune di Stetten”.

Redazione | 17 lug 2017 11:19

Articoli suggeriti
L'ex assistente sociale ammette la relazione con il richiedente d'asilo afghano denunciato per stalking
La love story tra un migrante afghano e un'assistente sociale finisce... in Tribunale. "Mi ha ingannato"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'