Accedi
Commenti 5

Nicolas Blancho sospende l'aspirante bombarolo

"Hobby esotici ma non penalmente rilevanti", ma rischia l'espulsione definitiva: "Linea di pensiero che non ci rappresenta"

Il Consiglio centrale islamico svizzero (CCIS) dell'imam Nicoas Blancho ha sospeso "con effetto immediato" il proprio membro arrestato ieri su indicazione del Ministero pubblico della Confederazione con l'accusa di essere un simpatizzante dell'ISIS e per il possesso di materiale esplosivo finalizzato alla costruzione di una bomba (vedi articolo suggerito).

Lo ha reso noto il CCIS in un comunicato apparso sul proprio sito, nel quale si distanzia dalle esternazioni sugli attacchi di Parigi e dal recente comportamento di K.C./Abdullah

"Una linea di pensiero che non rappresenta gli oltre 3'800 membri del CCIS", fa sapere il Consiglio.

Il Consiglio centrale islamico svizzero ha più volte tentato di parlare con il diretto interessato per convincerlo ad assumere posizioni più moderate - si legge nel comunicato - K. C. avrà la possibilità di spiegarsi durante la prossima riunione del Consiglio centrale islamico, dove si deciderà della sua eventuale espulsione definitiva.

 

Redazione | 5 ago 2016 17:44

Articoli suggeriti
Uno dei fondatori del CCIS è accusato di essere un simpatizzante dell'ISIS. Scovato a casa sua del fosforo rosso
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'