Accedi
Commenti 106

"Sommaruga a casa", l'UDC lancia la petizione

"Incapace di fare la consigliera federale". Galeazzi tra i primi firmatari: "È ora di cambiare aria a Berna"

La polemica Köppel-Sommaruga non pare proprio destinata a placarsi: se negli scorsi giorni le scaramucce verbali si sono limitate alle colonne dei principali quotidiani elvetici, i Giovani UDC di Vaud, Neuchatel e Vallese sono andati oltre, lanciando addirittura una petizione per chiedere le immediate dimissioni della socialista dalla carica di consigliere federale. Carica che, secondo i promotori, la Sommaruga non sarebbe in grado di esercitare.

Alla consigliera federale socialista viene rimproverata "la caotica gestione dell’immigrazione, l’attuazione di progetti dannosi per i cittadini del nostro Paese (ad es. la modifica della legge sull’asilo che prevede l’esproprio per comuni e cittadini dei loro terreni per il collocamento dei richiedenti asilo), l'essersi dimostrata sorda alle critiche da parte del Parlamento e l'aver rifiutato per due volte di prestare giuramento davanti a Dio durante il suo insediamento al Consiglio federale".

“I cittadini svizzeri sono gli unici governanti del Paese e devono essere rappresentati da leader meritevoli, competenti e responsabili. La signora Sommaruga difficilmente corrisponde a questo profilo, chiediamo le sue immediate dimissioni”, così conclude il comunicato che compare sul sito della petizione.

La mozione è sostenuta anche dalla deputata ticinese in Gran Consiglio Lara Filippini (UDC), che al Mattinonline spiega: "L’ultima performance della Sommaruga, che si è allontanata dall’aula per “urgenze fisiologiche”, ovviamente assieme ai compagni di partito, durante le critiche puntuali di un parlamentare, sono indicative di una persona che evidentemente non è al suo posto. Non è questo l’atteggiamento di un consigliere federale, che si deve far portatore della democrazia e delle diverse anime di un popolo, anche quella parte che non la pensa come lei. E la sua politica migratoria, come vediamo ogni giorno specialmente nei cantoni di confine, fa acqua da tutte le parti."

Più conciso invece Tiziano Galeazzi (UDC), che ha già firmato la petizione (FOTO): "Firmata e spedita! È ora di cambiar aria a Berna... Ci voglio più politici che difendano questo Paese e i propri interessi!"

 

 

Redazione | 4 mag 2016 10:12

Articoli suggeriti
Christa Markwalder sui motivi dell'uscita della Consigliera federale socialista dall'aula del Nazionale
L'intervento del Consigliere nazionale UDC definito "irrispettoso". Il PS: "Si è oltrepassato il limite"
Roberta Pantani denuncia: "Mentre parlava Köppel, Sommaruga se n'è andata con fare spocchioso"
Permetterà di accelerare il processo di costruzione di centri per candidati all'asilo - Le rassicurazioni della Consigliera federale
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'