Accedi
Commenti

Darwin condanna le accuse: "Sempre stati disponibili"

L'azienda deplora le dichiarazioni del sindacato: "Mai chiesto di operare in violazione dei regolamenti compromettendo la sicurezza"

La Darwin Airline ha risposto in serata alle dichiarazioni di questo martedì del sindacato svizzero dei servizi pubblici (SSP/VPOD) che accusava la società per le pessime condizioni lavorative dei propri dipendenti (vedi suggeriti). In particolare, il Direttore Generale dell’azienda Maurizio Merlo ha affermato: “Abbiamo manifestato sin dal primo contatto la piena disponibilità ad una discussione in merito a qualsiasi tematica che possa essere riferita e interessare il nostro personale". 

"In occasione di un incontro - prosegue nel comunicato l'azienda - avvenuto nel corso del mese di settembre scorso, era stata comunemente decisa dalle parti l’organizzazione di successive riunioni finalizzate alla disamina di argomenti da definire per ognuno degli incontri a seguire".

In concreto - spiega la società - "il signor Jamshid Pouranpir (delegato sindacale ndr.) non si è attenuto agli accordi raggiunti e ha di fatto rifiutato di avviare qualsiasi discussione con la compagnia, oltre che di legittimare la sua posizione di rappresentante di un non meglio specificato numero di dipendenti. In tal modo, egli ha contravvenuto alla usuali modalità di contrattazione e di confronto tra datore di lavoro e organizzazioni sindacali, privando la società della possibilità di fornire tutte le delucidazioni che fossero risultate necessarie".

"La società deplora vivamente tale comportamento e soprattutto le dichiarazioni rese alla stampa dallo stesso signor Jamshid Pouranpir, che mira unicamente a gettare discredito sulla compagnia".

La compagnia  - continua nel comunicato - "condanna in maniera categorica le accuse mosse dal signor Jamshid Pouranpir in merito alle modalità di gestione della compagnia ed in particolare che venga richiesto al personale di volo di operare in violazione dei regolamenti e smentisce che venga in qualche modo compromessa la sicurezza dei propri voli”.

Redazione | 13 ott 2015 21:00

Articoli suggeriti
Il VPOD ha rotto le negoziazioni con la direzione della compagnia. "Personale spremuto, si rischia la tragedia"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'