Accedi5/11°

Hello dichiara fallimento

La compagnia ha depositato i bilanci. Hotelplan e Migros stanno cercando una soluzione sostitutiva

Non c'è solo la ticinese Darwin a sentire la crisi. La compagnia aerea Hello, fondata nel 2004 dall'ex proprietario di Crossair Moritz Suter, ha depositato i bilanci. Dalle 23.00 di ieri i collegamenti da Basilea e Zurigo non sono più operativi. È stato approntato un piano sociale per i 140 dipendenti e una squadra di sostegno è già al lavoro, indica una nota della società.

Diversi i motivi citati nella nota che hanno spinto il management a gettare la spugna: l'insolvenza di due importanti clienti francesi, la concorrenza sempre più aspra nel settore del turismo, l'apprezzamento del franco svizzero e i costi elevati per il carburante.

Come se non bastasse, a questi motivi si è aggiunta la recente scoperta che l'ex capo delle finanze ha falsificato i conti della compagnia, inducendo in errore la direzione e il Cda. Per mesi, quest'ultimi hanno creduto di avere liquidità a sufficienza quando era invece vero il contrario, spiega il comunicato di Hello.

Tutti i tentativi di ricapitalizzare a breve termine la società sono falliti, obbligando così i dirigenti a depositare i bilanci. Hello si è separata del suo ex responsabile delle finanze lo scorso settembre. La compagnia possiede 4 aerei Airbus A320.

La cessazione improvvisa delle attività di Hello ha lasciato a terra stamane a Basilea e Zurigo una sessantina di clienti di Kuoni. È quanto ha indicato all'ats un portavoce dell'agenzia di viaggi.

Sono circa 2500, invece, i clienti di Hotelplan toccati dal dissesto finanziario della compagnia aerea basilese. L'agenzia di viaggi del gruppo Migros sta cercando una soluzione sostitutiva. Hotelplan prenoterà a sue spese posti presso altre compagnie aeree per i viaggiatori che avevano optato per Hello.
joe | 22 ott 2012 11:06