Accedi14/25°

Ancora temporali, ma cala rischio inondazioni, UFAM

Nonostante i forti temporali che hanno interessato nella notte diverse zone del paese l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) parla di una diminuzione del rischio di inondazioni: ad esempio per il lago di Brienz (BE) il pericolo è ora sceso dal grado 3 (marcato) al grado 2 (moderato), su una scala che ne conta cinque.

"Le precipitazioni diminuiranno d'intensità nelle prossime ore: per sabato e domenica prevediamo un ulteriore miglioramento della situazione", ha spiegato all'ats Silvia Morf, specialista di idrologia presso l'UFAM. Le condizioni meteo di questi giorni non sono comparabili con quelle del periodo delle inondazioni avvenuto nel 2005, ha aggiunto Morf.

Particolarmente colpita dai temporali è risultata la regione di Basilea Campagna, con numerose cantine allagate. A Giebenbach (BL) il torrente Violenbach è uscito dagli argini, provocando danni a diverse abitazioni.

Disagi anche per gli automobilisti: le carreggiate dell'A2 all'altezza di Arisdorf (BL) erano ricoperte di acqua. Anche intorno a Berna la circolazione in autostrada è stata tutt'altro che facile.

Importanti piovaschi hanno interessato peraltro pure altre zone del paese, a cominciare dalla regione del Sempione. Ma non è stata risparmiata nemmeno la Romandia e nella Svizzera orientale è caduta anche grandine.


ATS
ATS | 6 lug 2012 11:18