Accedi5/11°

AFC: sospeso capo della sezione informatica

Dopo il direttore dell'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) Urs Ursprung, ieri è stato sospeso dalle sue funzioni anche il capo della Sezione Informatica dell'AFC.

La decisione è in relazione con l'inchiesta penale per sospetta infedeltà nella gestione pubblica aperta dal Ministero pubblico della Confederazione (MPC) e riguardante il progetto informatico INSIEME.

La decisione è stata adottata dal direttore ad interim dell'AFC Samuel Tanner, "dopo l'accertamento dei fatti", precisa oggi l'AFC in una nota. Concretamente si tratta di gravi violazioni delle disposizioni legali in materia di acquisti, come è emerso dall'inchiesta amministrativa resa nota martedì e relativa all'acquisizione di prestazioni esterne di servizi informatici per il progetto INSIEME dell'AFC.

Tanner ha inoltre ordinato il rafforzamento dei processi decisionali interni, in particolare quelli degli acquisti, che richiedono maggiori competenze, una chiara ripartizione e responsabilità ben definite, si legge nella nota.

Dall'indagine amministrativa è emerso fra l'altro che gli acquisti erano stati frazionati illecitamente con la conclusione di più contratti separati, in modo che il valore di ciascuno di essi fosse di poco sotto la soglia che obbliga ad aprire una gara d'appalto secondo le norme dell'Organizzazione mondiale del commercio (WTO). Anche le regole per la firma dei contratti non sono sempre state rispettate.

In violazione delle regole vigenti, alcune commesse per un valore di oltre 50'000 franchi non sono state firmate da un membro della direzione dell'AFC, ma solo dal responsabile della sezione informatica adesso sospeso.

Quest'ultimo è azionista di una società che ha venduto all'AFC diverse centinaia di schermi piatti. L'inchiesta amministrativa ha anche riscontrato numerose relazioni personali fra il responsabile della sezione informatica e le ditte fornitrici.

Urs Ursprung era stato sospeso dalla consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf in quanto principale responsabile amministrativo dell'AFC. Contro di lui non vi è nessuna inchiesta penale.


ATS
ATS | 22 giu 2012 17:49