Accedi13/24°

Rio+20: Eveline Widmer-Schlumpf non parteciperà a Conferenza ONU

La presidente della Confederazione Eveline Widmer-Schlumpf non parteciperà, come previsto in un primo tempo, alla Conferenza dell'ONU sullo sviluppo sostenibile prevista a Rio de Janeiro (Rio+20) dal 20 al 22 giugno. Lo rende noto stasera il Dipartimento federale delle finanze (DFF), precisando che la cancellazione è legata agli sviluppi della crisi del debito in Europa.

La presidente della Confederazione resterà infatti in Svizzera, "dove difenderà importanti dossier di politica finanziaria", si legge nella nota. In Brasile, la Widmer-Schlumpf avrebbe dovuto avere incontri con capi di Stato e di governo.

Alla Conferenza Rio+20 la Confederazione sarà quindi rappresentata dalla consigliera federale Doris Leuthard. La responsabile del Dipartimento federale dell'ambiente (DATEC) terrà il discorso ufficiale della Svizzera davanti all'assemblea plenaria e parteciperà a diversi eventi.

Nel comunicato si precisa ancora che "l'impegno per lo sviluppo sostenibile riveste la massima priorità per la Svizzera" e la presidente della Confederazione "sostiene espressamente gli obiettivi della Conferenza", ossia lo sviluppo di un'economia verde e la lotta contro la povertà. All'incontro di Rio parteciperanno circa 50mila persone e 100 capi di Stato.


ATS
ATS | 18 giu 2012 20:10