Accedi17/25°

Rio+20: WWF chiede alla Svizzera obiettivi più ambiziosi

Le prospettive in vista della conferenza sullo sviluppo sostenibile Rio+20 non sono buone, secondo il WWF. L'organizzazione punta nuovamente il dito contro la Svizzera, che a suo avviso "non figura fra i modelli da seguire" e "potrebbe fare di più in materia di aiuto allo sviluppo".

L'organizzazione ambientalista definisce "lodevoli" gli obiettivi che la Confederazione intende difendere in Brasile, ma critica l'eccessivo consumo delle risorse nel paese. "Se tutto il mondo vivesse come noi, sarebbero necessari 2,8 pianeti", ricorda l'esperto di sviluppo al WWF Svizzera e membro della delegazione ufficiale elvetica a Rio Felix Gnehm citato in un comunicato odierno.

"Ci vogliono più incentivi economici e fiscali per sfruttare l'energia e le risorse in maniera ragionavole", aggiunge Gnehm. Se non verranno integrati nel documento finale obiettivi che riguardano alimentazione, energia e acqua potabile a sufficienza per tutti e il cambiamento verso un'economia verde, la conferenza rischia di essere un fallimento, afferma Gnehm.


ATS
ATS | 11 giu 2012 12:15