Accedi4/10°

La Posta: Bucher annuncia nuova soppressione impieghi

Pochi giorni dopo che la Posta ha reso nota la soppressione di 250 impieghi nella logistica, il direttore del gigante giallo Jürg Bucher annuncia che quest'anno nella centrale dovranno essere risparmiati 30 milioni di franchi, mentre nel 2013 i costi amministrativi dovranno essere ridotti di ulteriori 50 milioni.

Interessati dalle misure sono divisioni quali finanze, risorse umane, diritto e comunicazione, ha spiegato Bucher al domenicale "Der Sonntag". "La Posta deve avere i costi sotto controllo se vuole avere successo anche nei prossimi anni", ha affermato aggiungendo che "senza la cancellazione di posti di lavoro ciò non sarà possibile".

La riduzione degli impieghi "dovrebbe però essere possibile senza ricorrere a licenziamenti, visto che il programma è condotto su un lungo periodo e abbiamo una certa fluttuazione del personale", ha indicato Bucher nell'intervista.

Intanto la trasformazione di uffici postali deficitari in agenzie proseguirà. Bucher ha spiegato il programma di riduzione dei costi, tra le altre cose, con il calo nell'invio delle lettere indirizzate. In tale ambito "quest'anno registriamo una flessione del 2,5% circa".


ATS
ATS | 3 giu 2012 11:08