Accedi11/23°

Svizzera condanna lancio razzo nordcoreano

La Svizzera condanna il lancio la scorsa notte da parte della Corea del Nord del razzo "Unha-3" e "invita tutti i protagonisti ad astenersi da qualsiasi azione suscettibile di aggravare la situazione".

La Confederazione "incoraggia" tutte le parti a "favorire il dialogo e la moderazione", fa sapere oggi il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), che chiede a Pyongyang di sospendere immediatamente tutte le attività legate al suo programma di missili balistici e di rinunciare completamente a "tutte le armi nucleari e a tutti i programmi nucleari militari esistenti".

Il Dipartimento del consigliere federale Didier Burkhalter ha anche accolto favorevolmente la decisione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di tenere una riunione urgente per studiare la risposta da dare al lancio nord-coreano "che minaccia la pace e la stabilità regionale".

Secondo il DFAE il lancio odierno viola le risoluzioni 1718 e 1874 del Consiglio di sicurezza dell'ONU. Il vettore Unha-3, fatto partire dalla base aerospaziale di Tongchang-ri, si è disintegrato dopo pochi minuti di volo, pare a causa del mancato distacco tra i moduli.


ATS
joe | 13 apr 2012 11:44