Accedi13/24°

Nazionale vuole ridurre i ristorni all'Italia al 12,5%

Il ristorno delle imposte prelevate sui salari dei frontalieri italiani dovrebbe essere ridotto dal 38,8% al 12,5%. Il Consiglio Nazionale, contrariamente agli Stati, sostiene questa rivendicazione contenuta nell'iniziativa del canton Ticino.

Ora il dossier ritorna al Consiglio degli Stati, che in settembre aveva deciso di non dare seguito a questo testo, preferendogli una versione "soft" preparata dalla sua Commissione degli Stati.

ATS
joe | 13 mar 2012 12:46

Articoli suggeriti
Pelli: "Italia ostile al libero scambio". Cassis: "Ticino sotto assedio da 15 anni". Rusconi: "Puntiamo alla soluzione globale"
Il sindaco di Porlezza: "Un male anche per il Ticino". Il sindaco di Luino: "Nessun rispetto per chi non rispetta i patti"