Accedi
Commenti 11

Se sei bella non ti inquadrano (più)

La Fifa ha deciso di ridurre le riprese delle tifose attraenti sugli spalti degli stadi perché ritenute di stampo "sessista"

C’è da giurarlo. La decisione impugnata dalla Fifa di ridurre le riprese delle tifose attraenti su spalti e tribune degli stadi non farà certo l’unanimità tra i tifosi di club e Nazionali di calcio amanti delle belle ragazze, all'immagine del vecchio adagio "l'occhio non paga pegno". Una decisione, come riferito oggi da alcuni media italiani, annunciata dal capo del dipartimento per la reponsabilità sociale Fifa Federico Addiechi. Misura, che vuole combattere i numerosi casi di sessismo avvenuti finora al Mondiale russo.

Così, dopo le "ombrelline" sulle griglie di partenza dei gran premi della Formula 1, che comunque sono già regolarmente riapparse negli stand degli sponsor, stavolta è toccato alle graziose tifose delle 32 selezioni presenti alla rassegna mondiale calcistica russa. Il tutto, è scaturito dall’allarme dato dagli esperti anti-discriminazione che collaborano con la Fifa: in totale sono stati più di 30 i casi che hanno coinvolto le giornaliste tv fuori dagli stadi o nelle fan zone.

Redazione | 12 lug 2018 15:30

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'