Accedi
Commenti 2

Suri - Lugano, c'è chi dice no

Erano tre le condizioni che avrebbero permsso il trasferimento da Zugo a Lugano. Una non si è avverata...

Ore 8 e 11 minuti di questa mattina, nella casella di posta elettronica della redazione arriva una email.
Mittente è lo Zugo. L’oggetto del messaggio non lascia dubbi: "Reto Suri bleibt in Zug", Reto Suri rimane a Zugo.
Ma come? La prima reazione è di stupore. Non era tutto fatto? Non aveva già firmato per il Lugano?
Evidentemente no. Qualcosa è andato storto e adesso da qui in avanti proveremo a capire come potrebbero essere andate le cose.

L’affaire Suri Lugano prende avvio un mesetto, quando il nome dell’attaccante viene accostato al Rapperswil. In quell’esatto momento il club bianconero capisce che c'è uno spiraglio che accaparrarsi il giocatore e dunque si fa vivo con lo Zugo. La risposta è però perentoria: non se ne discute neppure.

Passa qualche settimana e la situazione cambia. Dalla Svizzera centrale fanno sapere che il giocatore potrebbe essere liberato ma solo ed esclusivamente a tre condizioni.
1. Il giocatore accetta la nuova destinazione
2. Lo Zugo non dovrà in nessun caso versare ulteriori soldi a Suri
3. Lo Zugo trova un sostituto adatto a rimpiazzare Suri.

Le prime due condizioni erano evidentemente adempiute: Suri in Ticino ci sarebbe venuto più che volentieri e più che volentieri il Lugano si sarebbe fatto carico del suo salario.

La terza condizione purtroppo per i bianconeri, e forse anche per il giocatore, non è mai stata soddisfatta.
Quando ieri i media di tutto il paese hanno riportato la notizia del passaggio del giocatore da Zugo a Lugano, negli uffici della Bossard Arena qualcuno non si deve essere sentito troppo bene.
Per i dirigenti svizzero tedeschi il rischio di perdere la faccia davanti ai propri tifosi era più che concreto. Come avrebbero potuto giustificare la partenza di un giocatore simbolo a fronte di nessun arrivo? Per loro non era affatto un affare.

Ecco perché stamane, resisi conto del pasticcio che stavano andando a combinare hanno comunicato urbi et orbi che "Reto Suri bleit in Zug".

della | 16 mag 2018 19:00

Articoli suggeriti
Lo Zugo smentisce il passaggio del 29enne attaccante alla Cornèr Arena
Il 29enne attaccante dello Zugo è destinato a vestire la maglia bianconera. Habisreutinger: "Non è previsto uno scambio"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'