Accedi
Commenti 6

Il Lugano riapre la serie con una grande prestazione

I bianconeri infliggono un secco 3-0 ai Leoni zurighesi portandosi sull'1-2 nella serie di finale - Mercoledì si prosegue a Zurigo

Il Lugano ha riaperto i giochi della finale battendo con un una rete per periodo il malcapitato Zurigo giostrando costantemente a quattro linee.
I bianconeri hanno disputato una partita maiuscola contro una squadra, che ha comunque avuto le sue buone opportunità per rimanere in partita, ma un Merzlikins strepitoso ha abbassato la saracinesca sui reiterati tentativi di Korpikoski, Wick e Kenins, che al 13’, sul risultato di 0-0, aveva colpito un clamoroso palo con il portiere luganese nettamente fuori causa.

Kossmann ha rigiocato dopo tanto tempo la carta Seger, difensore di grande esperienza, con l’intento di far recuperare energie utili in previsione di un prolungamento della serie e lasciando ancora a riposo Shore.

La partita inizia in salita per i bianconeri, costretti a due liberazioni vietate nei primi 90 secondi. Poi, dopo un tiro al volo a lato di Johnston, la squadra di Ireland rischia grosso su un clamoroso palo colpito da Kenins (13') con Merzlikins visibilmente fuori causa.

Scampato il pericolo, il Lugano torna ad attaccate e al 18’26’’, allo scadere della penalità inflitta a Künzle, Sannitz infila Flüeler con un tiro al volo dopo un geniale assist taglia-fuori di Hofmann.

Il periodo centrale inizia molto positivamente per i bianconeri, che al 22’42’’ raddoppiano con Bertaggia, lesto ad inserirsi a centro pista su un illuminante assist in verticale di Morini e a superare a fil di palo con un tocco ravvicinato Flüeler dopo una pregevole finta di corpo.

I Leoni zurighesi si scuotono e mostrano le unghie andando vicinissimi alla prima rete con Korpikoski (30’), Wick (38’) e Kenins (39’), quest’ultimo in shorthand con Herzog sulla panchina dei cattivi.

Il terzo periodo inizia come il secondo e così il Lugano triplica con Hofmann, lesto a ribadire in fondo al sacco un puck respinto corto da Flüeler sulla precedente conclusione di Lajunen chiudendo - di fatto - la contesa.

Due a uno per i Lions nella serie, e prossimo appuntamento tra 48 ore, all’Hallenstadion, in una partita determinante per il prosieguo della serie.

TABELLINO:

Lugano-Zurigo Lions 3-0 (1-0, 1-0, 1-0)
Reti:18’24’’ Sannitz (Hofmann, 5c4, esp, Künzle) 1:0, 22’42’’ Bertaggia (Morini) 2:0, 44’24’’ Hofmann (LAjunen) 3:0.
Lugano: Merzlikins; Johnston, Furrer; Sanguinetti, J. Vauclair; S. Ulmer, Wellinger; Riva; Lapierre, Lajunen, Hofmann; Walker, Sannitz, Reuille; Fazzini, Cunti, Romanenghi; Vedova, Morini, Bertaggia; Zorin.
Zurigo: Flüeler; Klein, P. Baltisberger; D. Suter, Geering; Guerra, Marti; Seger; Pettersson, P. Pelletier, Korpikoski; R. Wick, Suter, Kenins; C. Baltisberger, Schäppi, Herzog; Künzle, Prassl, Miranda; Pestoni.
Note: Pista della Resega. 7’200 spettatori (tutto esaurito). Arbitri: Stricker, Urban; Wust, Fluri. Penalità: 3x2’ Lugano; 3x2’ Zurigo. Palo di Kenins al 13'.

 

RQ

 

Redazione | 16 apr 2018 22:30

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'