Accedi
Commenti

Incetta di medaglie per i giovani atleti ticinesi

Tredici medaglie ticinesi ai campionati svizzeri giovanili indoor. Maëva Tahou sugli scudi

Due giornate di grande atletica all'athletikzentrum di San Gallo che hanno fruttato al Ticino cinque ori quattro argenti e quattro bronzi, la parte del leone per i ragazzi delle due società della capitale che si sono assicurati quattro dei cinque titoli vinti dagli atleti della FTAL. Nella sabbia sono rimasti impressi due primati svizzeri U20 uguagliati da due atlete della svizzera orientale nel salto in lungo Annik Kalin è volata a 6.16 mentre le triplo la beniamina di casa Alina Tobler è atterrata a 12.52. Altro grande protagonista del fine settimana il decathleta Simon Ehammer che ha vinto due titoli battendo due grandi favoriti nell'asta e nel lungo U20 aggiungendo poi due medagiie d'argento sui 60 m ostacoli e nell'alto dove si è fermato a 1.91 come Riccardo Durini (Vigor) che vince il bronzo davanti ad Alessio Guidon (GAB) 1.88 m. Domenica titolo sfiorato sui 400 m per un bravissimo Filippo Moggi che in 49”85 ha impegnato a fondo il campione svizzero uscente Ryan Wyss 49”57. Nel salto con l'asta quarto posto con 4.30 per Nicolas Lazaro (USA)

Nell'ottimo bilancio ticinesi la parte del leone è per la SA Bellinzona che si assicura tre titoli e altrettante medaglie. Maëva Tahou è tra i cinque duplici campioni svizzeri :Domenica ha vinto il salto triplo con un balzo a 11.56 battendo di poco la sua compagna di allenamenti Bernadette Gervasoni 11.43. Sabato sui 60 m in 7”75 aveva dominato la gara con Bernadette che in 8”08 ha perso il podio per pochi millesimi.La rivincita per la quindicenne del moesano è arrivata con il titolo nel salto in lungo ottenuto con la misura di 5.30 m un la sua compagna Ulla Rossi con 5.29 m finisce terza. Christian Reboldi atterando a 12.26 ne triplo si prende il bronzo U18 per completare l'esaltante bilancio della società capitolina.Reboldi ottiene la finale sui 60 m ostacoli ed il sesto rango nel lungo con 6.26 m.
Emma Piffaretti ha festeggiato due medaglie a San Gallo con tanto di primati personali, il talento di Chiasso, sabato sui 60 nonostante un ottimo 7”66 ha dovuto inchinarsi alla velocissima losannese Melissa Gutschmidt 7”57. Emma domenica invece ha dominato i 60 m ostacoli vincendo la finale in 8”62.

Dalla velocità arrivano anche le rimanenti medaglie Nathan Oberti (GAB) ha vinto con un gran finale i 60 m U16 abbassando il proprio personale a 7”34. Tra gli U18 doppietta per Timothé Mumenthaler (FSG Bernex-Confignon). Thomas Camenzind (SFG Airolo) sui 60 m dopo il 7”11 in batteria ha colto l'argento in 7”16 mentre il vincitore in 6”98 ha abbattuto per la prima volta la barriera dei 7”. Conferma sui 200 per il ginevrino che ottiene un ottimo 22”28 , Julian Rüfenacht in 23”02 si prende la medaglia di bronzo.
Nei lanci quinto posto e nuovo personale per Giada Battaini con 11.88 finale anche per i due atleti dell'ASSPO Stefano Morandini che uguaglia il personale a 11.87 con i 6kg e Ivo Bazzanella che getta i 5 kg 12.30 m. Sui 1000 m dopo aver conquistato agevolmente la finale i nostri atleti si sono ben difesi tra gli U18 Nicola Lo Russo (GAB) è sesto in 2'44”24 davanti a Daniele Romelli (Vigor) e Mattia Verzaroli (GAB). Mara Moser in 3'10”19 chiude settima tra le U18.

La prossima settimana a Macolin in programma in campionati svizzeri assoluti con diversi nazionali che già nel fine settimana hanno saputo cogliere risultati prestigiosi.

Leonida Stampanoni

Redazione | 12 feb 2018 18:51

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'