Accedi
Commenti

FC Sion: "Sono pronto per riprendere la squadra"

Il nuovo allenatore Jacobacci si prepara per la partita contro il Lugano: "Ha giocato bene contro il Basilea"

Cacciato Gabri dopo appena 103 giorni, sulla panchina del FC Sion è approdato Maurizio Jacobacci, che già nella stagione 2007-2008 aveva guidato ad interim i vallesani. Abbiamo raggiunto il 55enne italiano in vista della partita contro il Lugano la prossima domenica. 

"Sono pronto per riprendere la squadra, a cui non manca certo carisma" ha dichiarato Jacobacci, già coach della U21 dei vallesani. "Non ho esperienza nella categoria di Super League, ma la situazione non cambia tanto per quanto riguarda la gestione di un gruppo. Se posso aiutare, lo faccio volentieri. Ora è fondamentale che il FC Sion rimanga in Super League". 

La prima tappa di salvezza passerà, come detto, da Lugano. Un crocevia anche per i bianconeri che nonostante la vittoria di domenica contro il Basilea, cercano conferme di maturità. 

"Il Lugano ha fatto una gran bella partita" commenta Jacobacci. "Non è facile vincere a Basilea e la squadra è con il vento in poppa. Questo significa che la partita per noi diventa più difficile. Ma si riparte comunque da zero. È fondamentale che ci carichiamo durante gli allenamenti e arriviamo con il morale alto. Ora si tratta di capire come giocare in campo". 

In quattro giorni non si può pensare di stravolgere la squadra. Quanto tempo avrà Jacobacci prima che l'ira del presidente Constantin si riversi sulla panchina della prima squadra?  

"Il lavoro di allenatore non è mai facile" continua Jacobacci, "ha da gestire un gruppo con giocatori con diverse personalità e c'è la società che chiede risultati. Mi fa onore poter riprendere questa squadra e cercare di portarla via da questo incubo".

Sere

 

Sere | 8 feb 2018 08:09

Articoli suggeriti
Constantin ha esonerato l'allenatore Gabri, che era subentrato a Tramezzani
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'