Accedi
Sfoglia la galleryCommenti

Pyeongchang, inaugurata la House of Switzerland

Tra le attrazioni principali una pista di pattinaggio, un ristorante con specialità elvetiche e corsi di sci

A due giorni dall’inizio dei Giochi olimpici invernali in Corea del Sud, la House of Switzerland apre al pubblico le sue porte. Si attendono circa 100mila visitatori nello spazio allestito da Presenza Svizzera, che sarà il punto d’incontro a Pyeongchang per le atlete e gli atleti svizzeri, ma anche per fan e persone appassionate di sport di tutto il mondo. Sarà inoltre una piattaforma per i partner del settore pubblico e privato che punta a presentare la Svizzera al pubblico sudcoreano e internazionale come paese interessante e innovativo dal punto di vista sportivo e turistico.

La posizione della House of Switzerland nelle vicinanze del villaggio olimpico, dei siti di gara delle discipline alpine e direttamente ai piedi delle piste da sci garantisce alla Svizzera il massimo della visibilità. "Si potrà sciare e giocare a hockey alla House of Switzerland! Mai il nostro piccolo pezzetto di Svizzera è stato così vicino alle nostre atlete e ai nostri atleti mostrando fino a che punto gli sport invernali fanno parte del nostro DNA», dice l’ambasciatore Nicolas Bideau, capo di Presenza Svizzera.

Con i suoi 1400 metri quadrati la House of Switzerland offre un ristorante con specialità elvetiche, due shop e un spazio esterno con un grande schermo per seguire le gare, un bar après-ski e un mercato svizzero costituito da sei chalet tradizionali in cui verranno presentati gli aspetti più innovativi della Svizzera dal punto di vista turistico e culinario. Il menu prevede raclette e fondue, carne secca e röstis, il tutto accompagnato da vini svizzeri. I due edifici principali, in legno, sono già stati utilizzati durante le Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Una delle attrazioni principali è costituita anche dalla pista di ghiaccio di 50 metri quadrati, in cui sarà possibile fare movimento giocando a hockey e allenandosi al tiro in porta. Per chi invece desiderasse mettersi alla prova sulle piste da sci sono previste lezioni con sci e scarponi all’avanguardia provenienti dalla Svizzera.

La piattaforma verrà utilizzata anche per presentare la candidatura di Sion 2026: «La House of Switzerland rappresenta uno spazio straordinario per il lancio della campagna di Sion 2026 a livello internazionale. Qui tutta la famiglia olimpica svizzera illustrerà al mondo una delle più forti candidature della storia dei Giochi invernali», sottolinea ancora Bideau.

Tra gli ospiti che saranno accolti vi sarà il presidente della Confederazione Alain Berset, che arriverà il 10 febbraio insieme all’Organizzazione della Francofonia, e il consigliere federale Guy Parmelin, che onorerà con la propria presenza la House of Switzerland in qualità di ministro dello sport.

Il budget di 3,3 milioni di franchi per la House of Switzerland è finanziato per un terzo da privati attraverso un partenariato pubblico-privato. 

 

Redazione | 7 feb 2018 10:31

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'