Accedi
Commenti 4

Constantin si riconcilia con Fringer

Dopo mesi di conflitto i due uomini si sono incontrati a Kloten per fare pace davanti a una fondue

Christian Constantin e Rolf Fringer hanno deciso di iniziare il 2018 risolvendo le loro divergenze. Secondo quanto riportato dal SonntagsBlick, il presidente del Sion e l'opinionista di Teleclub si sono incontrati in un ristorante a Kloten per riconciliarsi davanti a una fondue.

Il 21 settembre scorso, dopo la partita fra Sion e Lugano, Constantin aveva fisicamente aggredito Fringer. Dopo il fattaccio il vallesano era stato sanzionato dalla Commissione disciplinare della SFL con l'interdizione dagli stadi per 14 mesi e la multa di 100'000 franchi. Pena ridotta a 9 mesi e 30mila franchi (vedi suggeriti).

Nel corso dell'incontro a Kloten, organizzato dallo stesso SonntagsBlick, la discussione è stata molto animata e i due hanno affrontato apertamente le loro divergenze: "Perché mi critichi così pesantemente sui media?" chiede Constantin al suo interlocutore. "Perché sono convinto che molte cose al Sion non funzionano a causa della tua direzione", ribatte Fringer.

"Perché mi hai attaccato personalmente e perché hai insultato la mia famiglia?" rincara il presidente del Sion. "Mi rendo conto di aver formulato male le mie affermazioni, ma non ho mai insultato la tua famiglia. Non la conosco. Si è trattato di un'incomprensione" ammette l'ex allenatore della Nazionale svizzera.

Dopo questa risposta Constantin decide di sotterrare l'ascia di guerra: "La violenza non può essere una soluzione. So che quello che ho fatto è male e bisognerebbe poter risolvere un conflitto del genere in un altro modo. È per questo che sono contento di essere seduto a questo tavolo per chiarire le incomprensioni. Mi voglio scusare con te, anche perché non ho mai avuto nulla contro la tua persona". 

In conclusione il presidente del Sion si dice comunque intenzionato a portare avanti il ricorso alla sanzione della SFL: "Contro di te non mi batto più e ritirerò la denuncia per diffamazione, ma l'interdizione agli stadi per 9 mesi resta esagerata".

(foto: screenshot blick.ch)

Redazione | 31 dic 2017 11:10

Articoli suggeriti
Il Tribunale dei ricorsi della SFL ha riconosciuto alcune circostanze attenuanti. "Nessuna premeditazione"
15'000 franchi di multa e interdizione dagli stadi per 10 partite al ds del FC Sion. "Comportamento inammissibile"
Il presidente del FC Sion propone all'opinionista di organizzare insieme un campo di allenamento per rifugiati
Il Blick sperava nella squalifica a vita. Un altro presidente invece afferma: "Potrebbe succedere anche a me"
Fringer ha denunciato il presidente del Sion, che a sua volta lo accusa di diffamazione, ingiuria e coazione
Il presidente del FC Sion afferma che domenica sarà al Tourbillon. "Vogliono la guerra, avranno la guerra"
L'avvocato Canevascini commenta la doppia sanzione decisa dalla SFL nei confronti del presidente del FC Sion
Il presidente del FC Sion non potrà entrare neanche in tribuna o negli spogliatoi. "Violazione molto grave"
Anche il figlio del presidente del FC Sion è finito nel mirino della Commissione disciplinare della SFL. VIDEO
Il presidente del Sion torna sull'aggressione a Fringer. E su Tramezzani: "Paolo ha ben recepito il messaggio"
Nuovi elementi sulla vergognosa aggressione compiuta dal presidente del Sion giovedì sera a Lugano
In conferenza stampa Christian Constantin ha commentato l'aggressione di ieri ai danni di Rolf Fringer
L'aggressione ai danni di Rolf Fringer è finita sui principali quotidiani internazionali, dal Kazakistan all'India. FOTO
Christian Constantin non demorde e denuncia Rolf Fringer. La SFL ha aperto un'inchiesta
Al termine del match a Cornaredo il presidente del Sion si è scagliato contro l'ex allenatore della nazionale. VIDEO
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'