Accedi
Commenti

Closing Akragas, dalla Sicilia: "Nava non si fa vivo"

Stando alla stampa siciliana il passaggio del club all'imprenditore ticinese sarebbe "in alto mare"

Non si è ancora concretizzato l'atteso closing per la cessione dell'Akragas all'imprenditore ticinese Roberto Nava (vedi articoli suggeriti).

Come riferito dal Giornale di Sicilia l’ultimatum lanciato dal socio di maggioranza del club Marcello Giavarini nei giorni scorsi è caduto nel vuoto e la trattativa con l’imprenditore già municipale UDC di Vezia e già coordinatore tecnico del FC Lugano "ha subito una brusca frenata" e "non sembra neppure pronta per ripartire in maniera spedita".

Nella giornata di ieri Nava, che ha comunque incassato la fiducia del presidente del club Silvio Alessi, aveva scritto ai tifosi sulla pagina Facebook “La Vera Akragas” chiedendo ulteriore tempo.

Sempre stando al quotidiano siciliano anche ieri ci sono stati diversi contatti telefonici sull’asse Italia-Svizzera e Bulgaria (dove vive e lavora Giavarini) per tentare di accelerare la trattativa ma fino ad ora "ci sono stati solo passaggi interlocutori".

Redazione | 7 dic 2017 15:15

Articoli suggeriti
L'ultimatum per l'acquisizione è scaduto oggi e l'imprenditore ticinese ha chiesto pazienza ai tifosi
Emergono dubbi sull'effettiva volontà dell'imprenditore ticinese di acquistare l'Akragas
L'imprenditore ticinese ha incontrato oggi a Milano i dirigenti dell'Akragas, la società che vorrebbe comprare
L'ex coordinatore tecnico del Lugano è atteso a Milano per chiudere le trattative per l'acquisto dell'Akragas
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'