Accedi
Commenti

Ticino Rugby 7 - Lucerna 24

Ottima organizzazione difensiva dei ragazzi di Karlen, che però non è bastata contro il forte Lucerna

Altro bel sabato di rugby al campo sportivo di Giubiasco, dove davanti al pubblico amico il Ticino era chiamato a confermare i progressi visti la scorsa settimana contro il forte Lucerna attualmente secondo in classifica.

I ragazzi di Karlen non solo hanno confermato i progressi ma hanno ancora fatto un passo avanti, si è vista un'ottima organizzazione difensiva, si sono perse poche palle e si è messo sotto pressione un avversario ben più quotato, presentatosi a Giubiasco con tutto il proprio effettivo (23 giocatori), mentre i ragazzi Bellinzonesi erano 15 contati.

L'incontro è partito subito a razzo con la formazione di casa ispirata e con il piede sull’acceleratore e da subito intenzionata a mettere in difficoltà il forte Lucerna. Per i primi 20 minuti il Ticino ha dominato riuscendo a non far oltrepassare la metà campo agli avversari e siglando anche la meta di vantaggio con Ippolito ottimamente imbeccato dal sempre presente capitano Petitjean. Poi le cose sono un po’ cambiate. Il Lucerna ha cominciato a macinare gioco tenendo il maggior possesso palla schiacciando i ticinesi nella propria metà campo ma senza mai riuscire a bucare l’attenta difesa Bellinzonese, andando alla pausa in vantaggio per 7 a 0.

Nel secondo tempo le cose non sono cambiate. Il Lucerna, che con i suoi cambi ha potuto godere di qualche giocatore più fresco, ha continuato a spingere ma grazie a diverse ingenuità dei propri giocatori non è riuscito a concretizzare sino al 65° minuto, quando hanno siglato una bella meta. In pochi minuti, spinti dall’entusiasmo di essere finalmente riusciti a bucare la difesa ticinese, i lucernesi hanno spento le speranze di recupero ai ragazzi di Karlen, infilando ancora per tre volte la difesa ticinese e portando definitivamente il risultato sul 7 a 24 a loro favore.

Questo gruppo è davvero da encomiare, stanno tenendo in piedi una squadra in condizioni davvero difficili per l’esiguo numero di giocatori in rosa, il carattere e lo spirito di sacrificio trasmesso dal nuovo tecnico Bellinzonese Ronny Karlen, che sta dando i suoi frutti. Ora è imperativo trovare altri giocatori per dare una continuità all’ottimo lavoro svolto.

Nota negativa della giornata il solito signore in nero o più comunemente detto arbitro. Non si pretende che in Ticino mandino maghi, ma che almeno non facciano danni. I 4 cartellini gialli rifilati ai ticinesi oltre che aver obbligato i rosso-blu a giocare in inferiorità numerica per 40 minuti, costeranno anche 200 fr di multa alla società, come si suol dire oltre il danno anche la beffa.

Formazione: Pons, Nicoloso, Topuz, Sabatino, Merlini, Ippolito, Mazzolini, Cometta, Stoffel, Petitjean, Lombardo, Francetti, Russo, Rossini, Schauwecker.

L.M

Redazione | 7 nov 2017 13:58

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'