Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 59

Ambrì, che beffa!

Ai supplementari e in rimonta, il Bienne conquista due punti alla Valascia

C'è tanta voglia di rivincita tra i biancoblu dopo la sconfitta maturata ieri alla Resega nel terzo derby stagionale. Alla Valascia, in una serata speciale dedicata alla beneficienza, con Greenhope quale ospite, le due squadre sono scese in pista con una maglia appositamente creata per l'occasione, con tanto verde da entrambe le parti. 

Un Ambrì Piotta che ha ingranato subito una marcia lunga, e poco dopo aver terminato un primo power play infruttuoso, ecco che il punteggio si sblocca grazie alla rete di Lhotak, che dopo la breve parentesi con i Rockets sembra aver ritrovato un buon ritmo. Il tempo scorre, come i pali che i biancoblu fanno tremare: prima D'Agostini e poi Bianchi, ma il risultato non si smuove e alla prima sirena i padroni di casa vanno negli spogliatoi in vantaggio di 1 rete a 0.

Decisamente un Bienne più aggressivo quello del secondo tempo. Ma fino a metà del tempo centrale nessun'azione pericolosa. A squotere la situazione ci pensano Mazzolini e Dufner, protagonisti di una bagarre che è terminata con una penalità di partita per entrambi i giocatori. Forse è stato proprio questo episodio a dare la scossa perché tre minuti dopo Emmerton, con un disco insidioso che rimbalza tra i pattini di Hiller, trova la rete del raddoppio. Pronta la reazione dei seeländer che spingono sulla porta di Descloux, autore di una prestazione maiuscola, che soccombe solo davanti a Earl che, in solitaria, non sbaglia. E dopo 40 minuti si va nuovamente in pausa sul 2-1.

Il terzo tempo comincia per i biancoblu con un uomo in meno sul ghiaccio, una situazione che dura ben poco e in 4 contro 4 capitano Fora si concede il lusso della terza rete di serata. La partita però è tutt'altro che finita, la riapre Schmutz e da lì in poi è una vera e propria guerra, senza esclusione di colpi. L'Ambrì resiste, poi il Bienne a poco più di un minuti dalla fine toglie Hiller e trova con Nussbaumer la rete del 3-3 a 56 secondi dalla fine, tutto da rifare. 

Durante i supplmentari, quando mancava ormai un minuto alla fine, ecco il palo di D'Agostini, che si era trovato a tu per tu con Hiller. E come succede spesso, gol mancato gol subito. In ripartenza la rete di Micflikier che decreta il 4 a 3 finale per il Bienne, che torna a casa con due punti.

IL TABELLINO:

AMBRÌ - BIENNE 2-1 (1-0, 1-1, 1-2)

Reti: 3' Lhotak (Collenberg) 1-0, 34' Emmerton 2-0, 37' Earl (Kreis) 2-1, 41' Fora 3-1; 47' Schmutz (Wetzel) 3-2; 59' Nussbaumer (Micflikier) 3-3; 64'14 Micflikier 3-4

AMBRÌ: Descloux; Zgraggen, Plastino; Gautschi, Fora; Ngoy, Jelovac; Collenberg, Mazzolini ;Zwerger, Emmerton, D’Agostini; Müller, Taffe, Berthon; Lauper, Goi, Lhotak; Bianchi, Kostner, Trisconi; 

Penalità: Ambrì 3x2’, 1x5', 1x10'; Bienne 6x2', 1x5', 1x10'

Note: Valascia 5'315 spettatori

Arbitri: Mollard, Piechaczek; Fluri, Kovacs

I RISULTATI:

Kloten-Zurigo 3-5, Friborgo-Davos 3-1, Ambrì-Bienne 3-4, Berna-Zugo 2-1; Langnau-Lugano 2-4

LA CLASSIFICA:

1. Berna 19/46, 2. Lugano 19/41, 3. Zurigo 19/35, 4. Friborgo 20/35, 5. Davos 20/32, 6. Zugo 19/28, 7. Bienne 20/27, 8. Ginevra 19/23, 9. Ambrì 20/23, 10. Langnau 20/22, 11. Losanna 18/21, 12. Kloten 19/15

Sere | 4 nov 2017 22:17

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'