Accedi
Commenti 19

Il Lugano conquista il terzo derby stagionale

Una rete al 53' di Reuille regala la vittoria ai padroni di casa. All'Ambrì non basta l'ottima prova di Conz

Questa sera la Resega ha ospitato la terza sfida dell’anno tra Lugano ed Ambrì-Piotta. Ad avere la meglio sono stati i bianconeri che si sono imposti con il risultato di 3 a 1. Gli uomini di Greg Ireland si portano così in vantaggio per 2 a 1 nel computo dei derby stagionali. Decisiva la rete di Reuille giunta oltre la metà del terzo periodo.

Tra i padroni di casa da segnalare l’assenza dell’ultima ora di Merzlikins, oltre a quelle di lungo periodo di Bürgler e Brunner. Il portiere dei bianconeri ha dovuto dichiarare forfait dopo aver ricevuto una discata nel warmup di questa mattina, ferendosi al polso destro. I biancoblu confermano invece il lineup che ha sconfitto il Davos settimana scorsa, con l’unica aggiunta di Mazzolini come 13esimo attaccante.

Il Lugano parte forte e nel primo minuto di gioco si crea un paio di buone occasioni da rete ma Conz fa buona guardia. I biancoblu reagiscono prontamente e conquistano una penalità con Trisconi ma non riescono a sfruttare la situazione di superiorità numerica. L’incontro prosegue su buoni ritmi ma le opportunità da rete scarseggiano. Si va così alla prima pausa sul risultato di 0 a 0.

La prima nitida occasione del secondo periodo capita sul bastone di Kostner ma la conclusione dell’ex bianconero finisce sul palo. Il Lugano non ci sta e al 29', in situazione di superiorità numerica, passa in vantaggio con un preciso tiro di Fazzini che si infila all’incrocio dei pali. Il vantaggio mette le ali ai bianconeri che nel giro di pochi minuti si creano numerose opportunità per raddoppiare ma Conz abbassa la saracinesca con degli interventi di pregevole fattura. I biancoblu non riescono a reagire e allora ci pensa Luca Cereda a riordinare le idee ai suoi chiamando un time-out. Come d'incanto l'Ambrì si risveglia dal torpore e a soli 6 secondi dalla fine del secondo tempo ottengono il pareggio con Zwerger che, da posizione defilata, infila la rete dopo una respinta di Manzato. Per il giovane attaccante biancoblu si tratta della sesta rete stagionale.

L'inizio del terzo periodo vede il predominio territoriale dei padroni di casa. Il Lugano tiene in mano il pallino del gioco per lunghi tratti, sfiorando a più riprese il punto del nuovo vantaggio ma ancora una volta Conz tiene in partita la propria squadra con delle parate spettacolari. Al 53' l'ex portiere del Fiborgo è però costretto a capitolare. I ragazzi di Greg Ireland tornano infatti nuovamente avanti grazie ad una deviazione di Reuille su conclusione di Wellinger. I biancoblu non si danno per vinti ma vanno soltanto vicini alla rete colpendo il secondo palo della serata al 57' con Lhotak. A pochi secondi dalla fine della sfida ci pensa poi Klasen ad insaccare a porta vuota il punto del definitivo 3 a 1.

IL TABELLINO:

LUGANO-AMBRÌ 3-1 (0-0, 1-1, 2-0)

Reti: 29' Fazzini (Sanguinetti, Klasen) 1-0, 40' Zwerger (Plastino, D'Agostini) 1-1, 53' Reuille (Wellinger, Chiesa) 2-1, 60' Klasen (Walker) 3-1

LUGANO: Manzato; Furrer, Sanguinetti; Vauclair, Ulmer; Ronchetti, Chiesa; Wellinger; Klasen, Lajunen, Fazzini; Hofmann, Lapierre, Walker; Bertaggia, Sannitz, Cunti; Reuille, Romanenghi, Morini; Zorin

AMBRÌ: Conz; Zgraggen, Plastino; Gautschi, Fora; Ngoy, Jelovac; Collenberg; Zwerger, Emmerton, D’Agostini; Müller, Taffe, Berthon; Lhotak, Goi Lauper; Bianchi, Kostner, Trisconi; Mazzolini

Penalità: Lugano 2x2', Ambrì 4x2’

Note: Resega 7200 spettatori

Arbitri: Hebeisen, Wiegand; Borga, Wust

I RISULTATI:

Bienne-Langnau 2-1, Davos-Berna 1-6, Lugano-Ambrì 3-1, Zugo-Friborgo 4-6

LA CLASSIFICA:

1. Berna 18/43, 2. Lugano 18/38, 3. Zurigo 18/32, 4. Davos 19/32, 5. Friborgo 18/29, 6. Zugo 18/28, 7. Bienne 19/25, 8. Ginevra19/23, 9. Langnau 19/22, 10. Ambrì 19/22, 11. Losanna 18/21, 12. Kloten 18/15

Redazione | 3 nov 2017 21:43

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'