Accedi
Commenti

FIFA, Valcke respinge le accuse

L'ex segretario generale è stato interrogato oggi dall'MPC in relazione all'aggiudicazione dei diritti TV dei Mondiali

L'ex segretario generale della Federazione mondiale di calcio (FIFA) Jérôme Valcke, interrogato oggi "in qualità di imputato" in Svizzera dal Ministero pubblico della Confederazione (MPC), "contesta la totalità delle accuse" rivoltegli.

Lo hanno indicato in serata all'agenzia di stampa francese Afp i suoi legali.

La Procura federale lo ha sentito in merito all'aggiudicazione dei diritti di trasmissione per diversi campionati mondiali di calcio.

Dello stesso tenore la reazione della società qatariota beIN Media Group, che "respinge tutte le accuse". Gli uffici parigini dell'emittente televisiva beIN Sports sono stati perquisiti oggi nell'ambito dell'inchiesta del MPC contro Nasser Al-Khelaifi, presidente e Ceo di beIN Media Group.

ATS / Redazione | 12 ott 2017 20:45

Articoli suggeriti
Jérôme Valcke avrebbe accettato indebiti vantaggi in merito all'aggiudicazione dei diritti TV dei Mondiali
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'