Accedi
Commenti 9

"Giuro che ti ammazzo": tutta colpa del figlio di Constantin?

Nuovi elementi sulla vergognosa aggressione compiuta dal presidente del Sion giovedì sera a Lugano

Emergono oggi nuovi elementi sul vergognoso attacco del presidente del Sion Christian Constantin ai danni dell'opinionista di Teleclub Rolf Fringer, giovedì sera al termine della partita disputatasi a Cornaredo contro il FC Lugano.

Il Blick scrive oggi che il primo a passare all'attacco è stato il figlio di Constantin, Barthélémy (nella foto con l'allenatore Paolo Tramezzani).

"Appena dopo il fischio finale, è corso verso di noi" racconta il cronista di Teleclub Chris Augsburger. "Barthélémy ha preso Rolf per il collo e gli ha gridato: se dici ancora qualcosa contro la mia famiglia, giuro che ti ammazzo!"

Il figlio di Constantin, che riveste il ruolo di direttore sportivo del FC Sion, spiega dal canto suo che "quando Fringer mi ha detto di non aver parlato male di mio padre a Teleclub, sono esploso. Gli ho messo il dito sotto il naso, senza toccarlo. Non so più bene cosa gli ho detto, perché mi ha fatto arrabbiare. Ma ho avuto paura di perdere il controllo e quindi me ne sono andato."

Fatto sta che il 22enne è tornato dal padre e ha raccontato quanto accaduto con Fringer. Christian Constantin ha quindi reagito in modo furibondo, andando a regolare i conti con l'ormai tristemente nota aggressione fisica.

Secondo il Blick, quindi, se non fosse stato per suo figlio, Christian Constantin non avrebbe perso le staffe in tal modo.

Intanto oggi il presidente del Sion sarà libero di andare allo stadio per assistere alla partita contro lo Young Boys. La lega non ha infatti ancora preso nessuna sanzione nei suoi confronti.

Redazione | 24 set 2017 11:32

Articoli suggeriti
In conferenza stampa Christian Constantin ha commentato l'aggressione di ieri ai danni di Rolf Fringer
L'aggressione ai danni di Rolf Fringer è finita sui principali quotidiani internazionali, dal Kazakistan all'India. FOTO
L'ex allenatore della Nazionale Köbi Kuhn auspica un lungo periodo di sospensione per il presidente del Sion
Pier Tami ha parlato dell'aggressione ai danni di Fringer e della partita di domenica: "Alcuni non sono pronti"
Christian Constantin non demorde e denuncia Rolf Fringer. La SFL ha aperto un'inchiesta
Al termine del match a Cornaredo il presidente del Sion si è scagliato contro l'ex allenatore della nazionale. VIDEO
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'