Accedi
Commenti 10

"Constantin? L'episodio mi ha scioccato"

Pier Tami ha parlato dell'aggressione ai danni di Fringer e della partita di domenica: "Alcuni non sono pronti"

In vista della prossima partita di campionato (domenica alle 16 a Cornaredo contro il GC) mister Pier Tami ha ammesso che alcuni giocatori non sono pronti a livello mentale. Per ripartire dalla sconfitta di ieri saranno necessari alcuni cambi nell’undici titolare.

“Qualche interprete ha denotato un calo mentale più che fisico”, ha dichiarato Tami in conferenza stampa. “Bisogna vedere come i giocatori reagiranno davanti a così tante partite ravvicinate. Non è mancata la volontà ma qualcuno ha mostrato alcune difficoltà. La volontà c’è ma manca la determinazione e dobbiamo migliorare. Abbiamo una rosa larga e spetterà alle riserve farsi trovare pronti”.

“In questi giorni voglio capire chi è agonisticamente pronto è pronto ascendere in campo. Le sconfitte devono dare anche rabbia agonistica. La volontà da sola non basta, serve anche quel qualcosa che ti accende e fa pendere la bilancia degli episodi a tuo favore”.

L’inesperienza ha sicuramente giocato un ruolo determinante e Tami ha ammesso che dal punto di vista nervoso la squadra è ancora inesperta. “Stiamo capendo come i giocatori gestiscono questi impegni”, ha ribadito.

Domenica Tami affronterà la sua ex squadra, ma prima ancora dei ricordi il mister vuole pensare a far risultato. “Mi aspetto un Grasshoppers in crescita, che rispetto alla passata stagione si è rinforzata nei ruoli ‘scoperti’. È una squadra che sta ritrovando la quadratura del cerchio. Yakin sta raccogliendo risultati che danno fiducia a tutto l’ambiente. La mia testa è su come possiamo ritrovare quella determinazione e quel furore agonistico che ci ha dato tanta fiducia a inizio campionato”.

“Ho parlato con qualche giocatore che deve dimostrare anche in allenamento di poter sostenere la squadra. Non voglio cambiare per cambiare, il turnover spesso ha portato più punti interrogativi che risposte. Oggi alcuni punti di riferimento sono venuti a mancare e dei cambi sono necessari, ma non voglio nemmeno vedere problemi dappertutto perché non è così”.

“La classifica è l’ultimo dei mei pensieri. Di questo trittico GC-Steaua-Zurigo sarà importante l’apprendimento", ovvero imparare a gestire questi impegni ravvicinati.

In conclusione mister Tami ha parlato dell’episodio dell’aggressione da parte del presidente del Sion Christian Constantin ai danni di Rolf Fringer: “Non si può dare giudizi a fatti del genere. Non voglio neanche commentare un tale episodio. Sono scioccato, vedere in terra un allenatore e Constantin lì in piedi...”.

Redazione | 22 set 2017 11:16

Articoli suggeriti
Christian Constantin non demorde e denuncia Rolf Fringer. La SFL ha aperto un'inchiesta
Al termine del match a Cornaredo il presidente del Sion si è scagliato contro l'ex allenatore della nazionale. VIDEO
Pier Tami sulla sconfitta a Cornaredo: "Il Sion era molto sulla difensiva, è stato difficile fare il nostro gioco"
Le pagelle del post partita a Cornaredo dopo la sconfitta del Lugano contro il Sion
Il Sion batte il Lugano a 2 a 1 nel giorno del ritorno a Cornaredo di Paolo Tramezzani
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'