Accedi
Commenti 46

"La sua fortuna è avere due anni e mezzo di contratto"

Il presidente del Lugano Renzetti durissimo contro Tramezzani. "Cercherò di mettere a posto la questione"

Galeotta fu la gita in fabbrica, ma non solo. I rapporti tra Angelo Renzetti e Paolo Tramezzani sono più tesi che mai e un disgelo appare davvero molto difficile, soprattutto dopo le recenti dichiarazioni del patron bianconero.

Il presidente bianconero, ricordiamo, non ha gradito alcune iniziative del mister, prima su tutte la ben nota visita in fabbrica all’indomani della sconfitta con il Thun. A far arrabbiare, e molto, il patron bianconero non sono state le due sconfitte consecutive ma piuttosto questi aspetti extra-calcistici. Anche se, va detto, Renzetti non ha gradito neppure l’esclusione di alcuni elementi nella partita di ieri.

A conferma del clima teso in casa bianconera ecco arrivare le parole dello stesso presidente ai microfoni dei colleghi di Radio3i: “L'unica fortuna dell'allenatore adesso è avere due anni e mezzo di contratto. Cercherò di mettere a posto la questione, se possibile, se no farò l'ennesimo sacrificio economico”. Ovvero la risoluzione, consensuale o meno, del contratto.

“Mica posso obbligare qualcuno a comportarsi in un certo modo – ha proseguito Renzetti – La prima avversità, quella di Thun, è stata elaborata male. Mandare la squadra in cantiere come se fossero dei bambini in gita è stato sproporzionato. Così come sproporzionato è stato lasciar fuori alcuni centrocampisti nella partita di ieri solo per dare delle punizioni”.

Per Renzetti si è trattato di un sintomo di debolezza, “che non avevo visto prima”. E le sue parole suonano come un vero e proprio ultimatum: “O la mettiamo a posto o si deve chiudere il discorso con un sacrificio economico".

È ancora presto per capire se in casa Lugano voleranno le stoviglie, ma la pausa, oltre che a far rifiatare i calciatori, servirà eccome alle parti per capire se questo matrimonio s'ha da... continuare.

Ascolta l'intervista nell'AUDIO allegato

 

 

Redazione | 20 mar 2017 13:41

Articoli suggeriti
Il presidente arrabbiatissimo per la seconda sconfitta di fila ma soprattutto per la gestione della squadra
Renzetti: "Mi sembra che ci stiamo facendo male da soli, dovrò intervenire io"
Il mister del Lugano ha cambiato idea e oggi ha presenziato all'abituale conferenza stampa prepartita
Domani alla conferenza stampa pre-partita il mister bianconero non ci sarà: al suo posto il FC Lugano manderà due giocatori.
L'iniziativa di Tramezzani ha fatto il giro dei media italiani. E Francesco Russo racconta un curioso aneddoto...
All'indomani del 5-2 di Thun, Mister Tramezzani ha portato la sua squadra in fabbrica...
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'