Accedi
Commenti 44

"Per favore, portatemi a casa"

Stamattina Lara Gut voleva tornare in Svizzera ma è rimasta bloccata all'aeroporto di Trondheim

Non sono giorni particolarmente fortunati quelli che sta vivendo Lara Gut.

Dopo i deludenti risultati di Are, la sciatrice ticinese pensava di tornare in Svizzera prima di affrontare le prossime gare in Val d'Isère.

Ha quindi prenotato un volo SAS per Ginevra in partenza stamattina alle 6 dall'aeroporto norvegese di Trondheim, dove si è recata insieme alla francese Anne-Sophie Barthet.

Verso le 5.30 le due sciatrici hanno però fatto l'amara scoperta: il loro volo era stato annullato.

"Please SAS bring me home!" ("Per favore SAS portami a casa") ha quindi scritto Lara Gut su Twitter, esprimendo l'auspicio di poter trascorrere almeno 24 ore tra le mura domestiche.

Un desiderio, quello di Lara Gut, che ha le ore contate. Già mercoledì mattina dovrà infatti essere in Val d'Isère per i primi allenamenti.

Redazione | 14 dic 2015 11:10

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'