Accedi13/24°

"Legato a Lugano"

Francesco Moriero è il nuovo mister del Grosseto: "Torno nel calcio che conta senza però dimenticare la bellissima esperienza in Ticino"

"Da oggi si parte per una nuova avventura" si legge sulla pagina facebook di Francesco Moriero. L'ex allenarore del Lugano è diventato oggi ufficialmente il nuovo mister del Grosseto. Per il 43enne si tratta di un ritorno, visto che aveva già guidato la squadra toscana nel 2010-2011.
 
Nella prossima stagione di Serie B il Grosseto partirà da -6 punti in classifica, dopo la sanzione ricevuta della Commissione disciplinare nazionale in merito al processo di primo grado per lo scandalo del calcioscommesse.

Dopo la conferenza stampa di presentazione e poco prima che si imbarcasse per volare nella sua Lecce, siamo riusciti a raggiungerlo telefonicamente.

Un ritorno gradito in Toscana?
"Assolutamente sì. Torno in una società ottima e in un campionato importante. Sono felice e non vedo l'ora di iniziare il lavoro. Torno nel calcio che conta senza però dimenticare la bellissima esperienza in Ticino. Abbiamo dato il massimo e sono convinto che si poteva continuare per fare ancora meglio."

A Lugano era arrivato per risollevare le sorti dei bianconeri, ma anche a Grosseto non sarà facile visto che partirete con un -6 in classifica.
"I 6 punti di penalizzazione non mi spaventano. Certo, bisognerà sbagliare poco. È una sfida, ma io ci sono abituato e le sfide mi piacciono."

Seguirà con un occhio curioso le sorti del Lugano?
"Tutti i giorni lo faccio. Vado su internet e leggo sui portali ticinesi tutto ciò che riguarda i bianconeri. Sento inoltre diversi miei ex giocatori e spero che la situazione a Lugano possa stabilizzarsi. Sono rimasto molto legato alla squadra, alla società, ai tifosi e alla città di Lugano. Spero che i bianconeri possano arrivare dove la squadra e la città meritano di andare. "

Anche i tifosi luganesi conservano di lei un buon ricordo.
"Il rapporto con i tifosi é eccellente. C'è voluto tempo per conoscerci, ma alla fine hanno capito che persona é Francesco Moriero e di questo ne sono veramente fiero, anche perché per altri miei colleghi non é stato cosi. Questo per me é un onore e spero possano raggiungere le migliori soddisfazioni in campo calcistico."
  
paolo laurenti
SerenaB | 28 giu 2012 14:54