Accedi-1/7°

Fuga da Cornaredo

Tanti gli addii. Bonanni: "A Lugano situazione complicata". Mercato: Ali Imren al Locarno, il Chiasso prova un difensore

Dimentichiamoci, per ora, i botti, i colpi, i nomi altisonanti. Il calciomercato in salsa ticinese, finora, è il più insipido degli ultimi anni. A livello di allenatori c’è stato un “arrocco” di panchine: (Ponte da Chiasso e Bellinzona, Morandi da Locarno a Lugano e Bordoli da Mendrisio a Chiasso). A livello di giocatori (Sulmoni a parte) i movimenti sono minimi: per ora soprattutto rientri da  prestiti giunti al termine e addii, tanti addii. Soprattutto da Lugano.

Sembrava quasi fatta tra l'Aarau e Samuele Preisig, invece le parti si sono allontanate e il terzino di Chiasso è in attesa di altre proposte. Proprio la squadra di confine sta facendo un pensierino al difensore ticinese, ma ovviamente l'offerta finanziaria è molto al di sotto di quanto il 28enne percepiva a Lugano. Chiasso che sta pensando anche a Michele Maggetti.

Per quanto riguarda l'ex capitano dei bianconeri, Luca Baldo (a Cornaredo dal 2007) ci ha confessato di essere molto dispiaciuto di lasciare Lugano soprattutto per non essere riuscito a conquistare l'obiettivo della Super League. "Ho l'amaro in bocca per quanto successo negli ultimi anni e mi spiace molto lasciare il Lugano". E il futuro? "Spero proprio di rimanere in Svizzera, preferirei non tornare in Italia. Per ora ho un'offerta da una squadra di Challenge League della Svizzera interna. Vedremo prossimamente se si concretizzerà". La squadra in questione é il Wohlen del neo allenatore David Sesa. Gli argoviesi, che si sono salvati la scorsa stagione all'ultima giornata, hanno messo gli occhi anche su un altro ex Lugano: l'attaccante Luis Pimenta.

Sicuramente non tornerà a Cornaredo neppure Stephane Sarni. Il difensore centrale ha un paio di offerte provenienti dalla pensiola arabica e una da una squadra svizzero tedesca di Challenge League. Per lui il capitolo bianconero è durato solo un anno: “Mi sono trovato ieri con Bignotti e Taldo. Mi hanno fatto chiaramente capire che con la riduzione di budget, non c’è più spazio per il mio stipendio.”

Dennis Iapichino al momento è a Montreal a trovare il suo grande amico Felipe Martins, ex centrocampista bianconero, che milita negli Impact. Allo stato attuale non è però pensabile un trasferimento del terzino sinistro oltreoceano.

Chi invece ha ancora un contratto con il club bianconero è Massimo Bonanni. Tuttavia, malgrado questo accordo ancora valido, il centrocampista non vestirà più la maglia bianconera. “A Lugano la situazione è complicata – ci ha detto l’ex giocatore del Pescara – il progetto rispetto alla scorsa stagione è cambiato.” Bonanni ha ricevuto un paio di offerte dalla Super League (una di queste pare sia giunta da Sion...) ma sono subito state rispedite al mittente. Il 30enne non intende continuare la carriera in Svizzera e con ogni probabilità giocherà la prossima stagione in Italia.

Ma il Lugano lavora anche in entrata. Domani a Cornaredo dovrebbe presentarsi dal GC Charyl Chappuis, che seguirebbe dunque Davide Morandi dal Verbano al Ceresio. Però sul tavolo non c’è ancora nulla di concreto.

Se il Lugano sta sfoltendo la rosa, a Chiasso (oggi la squadra di Livio Bordoli ha ripreso gli allenamenti) si cerca di confermare il gruppo storico di giocatori. Russo, Senkal e Rapisarda hanno ricevuto un’offerta dal club di confine e presto si potrebbe giungere alla firma. Sempre in entrata i rossoblu stanno sondando il mercato italiano e quello tedesco. Proprio dall’Italia, dalla Gallaratese è in prova il difensore argentino di 24 anni German Picco.
Dovrebbe rimanere anche Sphend Matoshi, che potrebbe essere raggiunto anche dal fratello Genc. Attaccante del 1989 che arriva dal Wohlen.

Con i rossoblu si sta allenan
PatrickD | 13 giu 2012 13:08