Accedi11/23°

"Come in Coppa, gol subito"

A poche ore al calcio d'inizio dell'ultima giornata di Challenge League parola ad Alessandro Mangiarratti, "esperto" in spareggi

Di spareggi promozione/retrocessione Alessandro Mangiarratti ne ha giocati ben 4, sorridendo e piangendo la metà delle volte. Il suo Bellinzona, però, quest’anno allo spareggio non ci è ancora arrivato. Per conquistare la possibilità si giocarsi la SuperLeague contro il Sion stasera i granata dovranno vincere e sperare. Sperare di segnare un gol in più dell’Aarau, che in caso di vittoria dell’ACB è obbligato a conquistare un successo con il già retrocesso Etoile Carouge (impresa tutt’altro che impossibile).

Sarà dura per i tuoi ex compagni entrare in campo sapendo che anche una vittoria potrebbe non bastare…
"Bisognerà entrare in campo senza pensare all’altra partita, cercando di fare una gara concentrata fin dall’inizio, provando a segnare più reti possibili. In modo da non avere rimpianti a fine partita. Poi dovremo comunque aspettare il risultato degli altri, ormai non c’è altro da fare."
 
Rimpianti che per qualche punto perso lungo l’arco di tutta la stagione potrebbero affiorare nella mente dei giocatori durante la gara…
"L’aspetto mentale è fondamentale, però bisogna sapersi concentrare, ripeto, su questa partita perché se si inizia a pensare al passato si rischia di perdere il focus sulla partita contro il Wohlen e non giocare bene come invece si dovrebbe."
 
Sarà importante segnare al più presto.
"Come in una partita di Coppa, segnare subito sarebbe un bel punto di partenza e potrebbe aprire qualche spazio, perché il Wohlen infatti è ancora a caccia di punti salvezza. Inoltre nel girone di ritorno gli argoviesi hanno un buon ruolino di marcia. Segnando subito loro si aprirebbero per cercare il pareggio e il Bellinzona ne potrebbe approfittare. Quando giochiamo in contropiede siamo quasi più forti che quando dobbiamo manovrare. Credo che il mister abbia preparato la partita per segnare al più presto."
 
Dovesse andare tutto per il verso giusto, il Sion lo ritieni davvero imbattibile?
"No, non è impossibile battere il Sion. È un’ottima squadra, ma sta attraversando un momento difficile. Hanno superato abbastanza bene tutte le turbolente vicende in cui è stato coinvolto il club, compresi i 36 punti di penalizzazione, ma ora stanno vivendo una crisi. È arrivato Petkovic, che tutti noi conosciamo, ma resta una squadra non troppo in forma. È indubbio però che dal profilo di una squadra di Challenge Legaue lo spareggio è falsato: c’è una bella differenza nell’affrontare la seconda forza del campionato e non la penultima in classifica di Super League! Perché sul campo, il Sion, è la seconda forza del campionato."

Arrivati a questo punto spiace però per qualche punto perso malamente...
"È vero che la stagione è sfuggita un po’ dalle mani, nel senso che il Bellinzona poteva decidere da solo il proprio destino. Nel finale dell’andata non si può certo dire che siamo stati brillanti e quei punti persi alla prima giornata contro il Delémont retrocesso…ma questo é il calcio."
 
paolo laurenti
 
AC Bellinzona-Wohlen ore 20.15, probabile formazione:
König, Lambert, Pergl, Pfund, Elmer, D'Angelo, Sermeter, Marchesano, Yakin, Magnetti, Ciarrocchi.
 
I 4 spareggi disputati da Alessandro Mangiarratti:
2006-2007: perso contro l'Araau
2007-2008: vinto contro il San Gallo (promozione in Super League)
2009-2010: vinto contro il Lugano (salvezza in Super League)
2010-2011: perso contro il Servette (retrocessione in Challenge League)
 
Ricordiamo che per la classifica finale è determinante:
- il numero di punti
- la miglior differenza reti
- il numero di reti realizzate
- i punti ottenuti negli scontri diretti
- le reti segnate fuori casa negli scontri diretti
- sorteggio da parte del comitato della Swiss Football League
paul | 23 mag 2012 13:25