Accedi13/24°

Marciello conquista anche la Francia

Dopo il successo di Hockenheim il pilota di Caslano trionfa anche sul circuito di Pau

Raffaele Marciello, dopo la straordinaria vittoria colta ad Hockenheim due settimane fa, in Francia era atteso al varco nelle non sempre comode vesti del favorito. Si sa: confermarsi non è mai facile soprattutto quando i pretendenti al trono sono davvero tanti. Ma Lello, seppur messo sotto pressione, ha risposto alla grande portando a casa il secondo trionfo stagionale. Impegnato sullo storico e difficile circuito di Pau, nel weekend valido per il FIA European F3 Championship, Lello ha dominato gara-1, dopo aver fatto lo stesso nelle prove. "Un sabato perfetto - ci spiega Lello - Ho capito fin da venerdì di avere una macchina dal grandissimo potenziale, molto facile da guidare e ottimamente preparata dal mio team. Fin dai primi giri, su questo circuito cittadino che non ti perdona alcun errore, mi sono trovato a mio agio, sia nelle curve strette e molto tecniche che nei rettilinei brevi e veloci, arrivando al limite senza mai rischiare. Una bellissima sensazione! Ad Hockenheim è stato fantastico vincere, ma altrettanto bello è stato farlo oggi, in un ambiente incredibile e davanti a tantissimi miei tifosi che hanno intrapreso questa trasferta". Lello ha quindi appena scritto una pagina indimenticabile della propria carriera. Con una condotta ai limiti della perfezione, il pilota della Ferrari Driver Academy ha mantenuto con autorevolezza la leadership dall’inizio alla fine, senza cedere un metro agli avversari. Una cavalcata rallentata soltanto all’ottavo giro, quando alla curva Lycee, la più lenta di tutte, Dani Juncadella e Pascal Wehrlein si sono clamorosamente agganciati richiedendo l’ingresso della safety-car e creando alle proprie spalle un mega ingorgo. Fino a quel momento lo spagnolo, che scattava dalla prima fila al fianco di driver di Caslano, stava cercando di non perdere contatto con il compagno di squadra, subendo però la pressione del tedesco. Alla ripartenza Lello ha tenuto duro su Jazeman Jaafar, che stava quasi per completare il sorpasso sul rettilineo principale. Dopo aver resistito, è cominciata una vera e propria fuga, che gli ha permesso di tagliare il traguardo con quasi 7? di vantaggio sul malese, il quale fa però bottino pieno tra gli iscritti alla British F3. Sul podio assoluto sale anche Alex Lynn, seguito da Felix Rosenqvist, Jack Harvey e Carlos Sainz Jr. "Non è stato così facile come potrebbe sembrare, qui il livello è incredibilmente alto e tutti lottano per vincere. Nell'ultimo giro ho pensato a una cosa sola: stare calmo e arrivare davanti a tutti. Nient'altro. Poi ho visto la bandiera scacchi ed è stato come toccare il cielo con un dito! Sono sensazioni indescrivibili". Domani si torna in pista per gara-2 e Lello ripartirà ancora dalla pole per centrare una doppietta che avrebbe il sapore dolce del trionfo.
PatrickD | 12 mag 2012 19:22