Accedi17/25°

Saibene chiude a Regazzoni

In un'intervista l'allenatore del San Gallo: "Dobbiamo trovare una soluzione, visto che ha un contratto fino al 2014"

La partita giocata contro il Winterthur 10 giorni fa potrebbe essere stata l'ultima con la maglia del San Gallo di Alberto Regazzoni. Al 29' del primo tempo, subìto il primo gol, il tecnico della capolista Jeff Saibene decide di sostituire l'attaccante ticinese, che non la prende bene e uscendo dal campo lo prende a male parole mentre si dirige verso gli spogliatoi. Una reazione che costa a Regazzoni una punizione: viene messo fuori rosa.
 
Non é tutto. Nonostante il difficile momento che sta attraversando il San Gallo in questo finale di stagione (solamente 3 punti nelle ultime 4 partite e il vantaggio sul Bellinzona che in un paio di mesi è diminuito passando da +13 a +6) Jeff Saibene sembra non contare più, nemmeno per il futuro, sul 29enne ticinese. Nonostante l'ex di Lugano, Sion e YB abbia con i biancoverdi un contratto che scade tra due anni.

Intervistato da 20min.ch l'allenatore lussemburghese è stato abbastanza chiaro. "Cosa succede con Regazzoni? Dobbiamo trovare una soluzione, visto che ha un contratto valido fino al 2014". "Quindi Regazzoni non giocherà più per lei?" ha incalzato il giornalista di 20min.ch. La replica di Saibene: "Come ho detto, nel suo caso dobbiamo trovare una soluzione al più presto. Questo dovrebbe bastare come risposta!"
 
Più chiaro di così...
 
paul
paul | 9 mag 2012 08:19