Accedi16/24°

Anche a Estoril vince Stoner

Altra gara con l'australiano a comandare dall'inizio con Lorenzo e Pedrosa ad inseguire. Terzo posto per Lüthi in Moto2

Terzo appuntamento con il motomondiale nella splendida cornice atlantica dell'Estoril, in Portogallo. Giornata asciutta, qualche nuvola ma che non dovrebbe creare problemi. La temperatura sui 20 gradi. 28 i giri da percorrere.

Purtroppo potrebbe essere l'ultima gara allo storico circuito lusitano. Infatti dal prossimo anno si pensa di spostare la gara in Texas o Argentina. Per l'occasione i prezzi per assistere alle gare sono veramete popolari, da 2 a 20 euro.

In pole position Casey Stoner con la Honda davanti al compagno di squadra Dani Pedrosa e all’inglese Cal Crutchlow che si conferma gara dopo gara sempre più competitivo con la sua Yamaha. Crutchlow che nei primi due appuntamenti nel Qatar e a Jerez ha terminato al quarto posto.

In seconda fila Jorge Lorenzo con la Yamaha in compagna di Ben Spies anche lui con la Yamaha e di Alvaro Bautista con la Honda del Team Gresini.

Si parte con Stoner davanti, Lorenzo secondo e Pedrosa al terzo posto. Quarto Ben Spies, quinto Crutchlow e Dovizioso. Un volto nuovo tra i primi dieci, quello di Valentino Rossi che dopo il primo giro si ritrova settimo.

Stoner è partito per la sua gara dando due secondi a Lorenzo. La lotta è dietro. Ancora una gara come le ultime con Stoner a condurre i giochi fino a qualche giro dal termine, per poi subire gli attacchi di Lorenzo? Lo sapremo presto.

Ritmo indiavolato con Stoner, Lorenzo e Pedrosa davanti a condurre. Di giri ne mancano 23.

Lorenzo recupera sull’australiano tornando sotto il secondo di distacco. Lo spagnolo è però disturbato da Dani Pedrosa che lo tampina da vicino per la lotta al secondo posto.

Quando di giri ne mancano 16 l’aggancio a Stoner da parte di Lorenzo è cosa fatta. Fino ad oggi Lorenzo ci aveva abituati ad attendere di più ma il ritmo di Stoner era troppo alto e il pericolo che potesse scavare un solco incolmabile era troppo. Quindi meglio attaccarsi alle gomme dell’australiano prima che sia troppo tardi.

Dieci giri al termine. Nulla si muove in attesa dell’attacco decisivo di Lorenzo su Stoner. Come previsto, gara fotocopia delle due precedenti.

Quattro giri al termine ma sembra che Lorenzo si accontenti. Prima della gara aveva dichiarato che il suo obiettivo sarebbe stato il podio e che sarebbe stato difficile vincere. Quindi per Stoner  una vittoria tutto sommato in solitaria con Lorenzo da scudiero. Pedrosa al terzo posto.

L'unica notizia, se così si può dire, è il settimo posto di Valentino Rossi. E per lui è un gran risultato.

"Ho dato il massimo. Alla partenza ho bruciato la frizione. In seguito sono andato bene ma il ritmo di Stoner era troppo alto" ha dichiarato Lorenzo a fine gara.

Casey Stoner ha detto che "Non è stata una gara perfetta, ma però fantastica. HO dovuto continuare a spingere. Qualche problema con la moto con le temperature alte nel pomeriggio, ma tutto sommato ha tenuto bene".

Terzo classificato Dani Pedrosa "È stata dura perché fin dall'inizio non ho avuto un gran passo in curva. Ci ho provato. Ma loro due spingevano tanto e non ce l'ho fatta, nemmeno cambiando stile di guida".

Stoner si issa al comando del mondiale con 66 punti, seguito da Lorenzo a 65.

Nella moto due altro podio per Thomas Lüthi. Terzo posto per lui dopo aver condotto per lungo tempo la gara, ma alla fine si è arreso a Marquez e Zarco.


MM

minols | 7 mag 2012 10:30