Accedi13/24°

Lugano: ecco il Tour de Suisse

Presentanta l'edizione 2012 che prenderà avvio ancora con il prologo di Lugano. Andrea Prati: "Concludiamo un progetto"

Saranno i 7300 metri del prologo disegnato nel centro di Lugano ad assegnare la prima maglia di leader del  76° Tour de Suisse.

Sabato 9 giugno inizierà la gara a tappe elvetica, la quarta in ordine di importanza nel panorama ciclistico internazionale, e scatterà per la terza volta, in altrettanti anni, dal Canton Ticino.

Questa mattina nell’elegante Villa Sassa a Lugano l’evento è stato presentato alla presenta del professionista del team Liquigas Cannondale Vincenzo Nibali e  del Direttore Sportivo della competizione a tappe, l’ex professionista Beat Zberg: “Il prologo a Lugano rispetta le caratteristiche delle ultime edizioni, invece il tracciato del Tour de Suisse 2012 ha subito qualche variazione rispetto al programma  del passato- ha commentato Zberg - non ci sarà più la cronometro come ultima frazione e già la seconda tappa da Verbania a Verbier propone delle difficoltà altimetriche. Anche la quarta tappa potrà risultare decisiva per la classifica finale, si arriverà a Trimbach – Olten. Inoltre quasi tutte le tappe si concluderanno con dei circuiti per evidenziare lo spettacolo che questa manifestazione sa offrire. Saranno 1400 i chilometri totali per un dislivello di circa 19000 metri”.

Vincenzo Nibali ha commentato così le tappe della gara elvetica: “Mi sembra un Tour de Suisse abbastanza impegnativo, mi dispiace non potere essere al via su questi percorsi. In Svizzera ho avuto le mie prime soddisfazioni da professionista, nel 2005”. Per quando riguarda il prologo l’atleta siciliano,  luganese d’adozione, si è così espresso: “ E’ un percorso molto  difficile , bisogna fare un buon riscaldamento, ci sono delle  curve difficili da affrontare e i corridori dovranno distribuire bene le energie“ .

Il presidente del Comitato Organizzatore della tappa di Lugano, Andrea Prati, ha parlato del progetto Tour de Suisse: “Con questa partenza da Lugano della corsa a tappe concludiamo un progetto ed un impegno  durati tre anni che ha avuto come protagonista il Velo Club Lugano. Dopo questa bella avventura organizzativa ci concentreremo sulla formazione dei nostri ragazzi”.

A portare il saluto di Lugano era presente Angelo Jelmini, capo Dicastero Sport Lugano, mentre Oscar Toscanelli, presidente commissione Marketing Federazione Raiffeisen del Ticino e Moesano, ha fatto sentire la voce dei sostenitori dell’iniziativa.  Il programma della tappa del Tour de Suisse a Lugano prevede per venerdì 8 giugno , alle ore 20.30, una cena popolare offerta alla popolazione ed seguire la presentazione dei partecipanti alla gara a tappe suddivisi in venti formazioni. Sabato 9 giugno alle ore 12 apertura del villaggio di partenza, dalle 11.15 alle 15.15 terza edizione della  Cornercard Cancellara Challenge e alle 14.28 il via del primo corridore che affronterà il prologo.
joe | 4 mag 2012 15:46