Accedi13/22°

Genova: ultras fermano la partita

Lo sfogo di Enrico Preziosi, "patron" anche del Lugano. Il Genoa perdeva 4-0 la sfida salvezza con il Siena

Ieri pomeriggio a Genova, durante l’incontro tra il Genoa e il Siena, i tifosi della squadra locale hanno provocato l’interruzione della partita per 45 minuti.

È successo all’ottavo del secondo tempo. Il Genoa era sotto di 3-0  contro i bianconeri toscani, in una partita fondamentale per la salvezza. Alla quarta rete del Siena è iniziato il finimondo. Fumogeni, petardi e rischio di invasione di campo hanno costretto l’arbitro Tagliavento a sospendere l’incontro.

Alcuni tifosi tentano di invadere il terreno da gioco. Interviene il capitano del Genoa, Marco Rossi, che dialoga con gli ultras. In campo anche Enrico Preziosi, presidente dei rossoblu e “patron” del FC Lugano.

I tifosi “invitano” i giocatori a togliersi le maglie in quanto ritenuti indegni di portarla. Molti lo fanno. Giuseppe Sculli si rifiuta. Alcuni giocatori, come Giandomenico Mesto, si mettono a piangere.

Dopo 40 minuti si ricomincia a giocare, ma in un clima surreale. Il risultato finale sarà di 4-1 per il Siena.

Guarda lo sfogo di Enrico Preziosi nella sezione video.
minols | 23 apr 2012 10:52