Accedi13/24°

Ambrì, Gagliardi: "Ho già dato"

Tiziano Gagliardi ammette il contatto con l'Ambrì Piotta: "Filippo Lombardi mi ha chiesto di fare il presidente"

L’attuale direttore di Ticino Turismo Tiziano Gagliardi l’Ambrì Piotta ce l’ha nel sangue. E’ stato giocatore per quattordici stagioni, commissario tecnico per altri due anni e presidente per quasi quattro stagioni. Giovedì sera tra i quasi 6’000 spettatori che hanno festeggiato la salvezza contro il Langenthal alla Valascia c’era anche lui. Ma solo in qualità di tifoso. Eccellente, certo. Ma stavolta senza carica o responsabilità. L’Ambrì però non lo ha dimenticato. E anzi, lo chiama ancora.
 
Nelle ultime interviste il presidente biancoblu Filippo Lombardi ha detto più volte che "tutti sono in discussione", che vi potrebbero essere delle novità a livello di consiglio di amministrazione e che comunque il CdA dovrà essere allargato. Visto che Gagliardi sta per concludere, per raggiunti limiti d'età, la sua esperienza alla testa di Ticino Turismo, ha scritto sabato il Corriere del Ticino, "potrebbe di fatto affiancare Lombardi nell'inedito ruolo di co-presidente, sostituendo il senatore in particolare quando quest'ultimo sarà impegnato con la vicepresidenza del Consiglio degli Stati a Berna".

“Vi posso confermare che Lombardi mi ha chiesto di fare il presidente”, ci dice oggi Gagliardi. “Ma non me l’ha chiesto solo lui. Ho ricevuto tante pressioni in questo senso anche dall’esterno dell’Ambrì. Ma in questo momento non entro nel discorso”.
 
“Lombardi - ci svela Gagliardi - mi ha detto: “Quando io ho accettato tu hai fatto pressione, ora tocca a me contraccambiare”. Ma io onestamente sono in una situazione di stallo e ora come ora non posso prendere nessuna decisione. Aggiungi pure che io all’Ambrì Piotta ho già dato. E ho già dato tanto. Filippo però non molla. E tornerà di sicuro alla carica…”.

joe.p.
joe | 16 apr 2012 18:01