Accedi5/11°

Shock Moto GP: muore Simoncelli

Il pilota italiano è rimasto vittima di un drammatico incidente nel corso del secondo giro del GP della Malesia

Avremmo voluto parlare della splendida vittoria di Thomas Lüthi nella Moto2, che dopo cinque anni torna sul gradino più alto del podio. Avremmo voluto fare la cronaca di un gran premio di MotoGP tranquillo, nella speranza di vedere qualche "numero" accademico, ma nulla più, con il titolo già assegnato a Casey Stoner. Una gara noiosa, che offre pochi spunti a chi deve commentare. Avremmo voluto tutto questo. Purtroppo però la cronaca parla di un incidente mortale nella MotoGP che ha visto coinvolto Marco Simoncelli, pilota 24 enne della Honda colpito e travolto alla testa dopo una caduta.

La dinamica, dalle immagini tv, non è chiara, ma dalla prime impressioni sembra che Simoncelli, nel corso del secondo giro, sia andato largo in una curva, probabilmente per la perdita di aderenza dell'anteriore, e nel tentativo di rientrare rimane aggrappato alla moto in modo precario, quasi disarcionato. Sopraggiungono Edward e Rossi. Il primo colpisce in pieno la moto di Simoncelli, e il pilota italiano rimane praticamente schiacciato tra la sua di moto e quella del pilota americano. L'urto è tremendo.

La gara è stata sospesa immediatamente. Lo stato di salute di Marco Simoncelli, è subito apparso gravissimo. Dalla prime notizie pare sia giunto all'ospedale in arresto cardio-respiratorio. I medici hanno tentato di rianimarlo, ma non ce l'hanno fatta.

"Simoncelli è arrivato già in arresto cardiocircolatorio, e ha un vistoso segno di una ruota sul collo. Marco è incappato in un incidente che non era possibile evitare. È scivolato e non si può dare la colpa a nessuna norma di sicurezza, non c'era niente che si potesse evitare, è stato tanto sfortunato. Gli è passata una ruota sopra il collo. È molto, molto difficile proteggere quella parte del collo, devi poterlo muovere e proteggerlo in maniera efficace è estremamente difficile", ha detto, intervistato da Italia 1, il dottor Giuseppe Russo, uno dei componenti dello staff medico del Motomondiale.

MM/paul
minols | 23 ott 2011 15:36

Articoli suggeriti
Alessio Salucci, soprannominato "Uccio", nega che il campione di Tavullia stia pensando di smettere