Accedi17/24°

"Scenari concreti: ora tocca all'Assemblea"

Il presidente dell'Ambrì Piotta, Filippo Lombardi, e il CdA pronti a tutte le eventualità

di Luca Steens

Manca una settimana all’Assemblea generale straordinaria consultiva degli azionisti dell’Hockey Club Ambrì-Piotta SA convocata il 26 aprile scorso dal Consiglio di Amministrazione per il 15 maggio alle ore 17.00 alle palestre delle scuole di Giornico. Il momento giusto quindi per fare il punto della situazione sui "lavori" che decideranno le sorti della società biancoblù con il presidente Filippo Lombardi, apparso molto sereno al telefono. Per partire comunque col sorriso in un argomento tanto delicato e cruciale per la storia del club leventinese, abbiamo chiesto se la messa in evidenza dei sottopunti del punto 5 dell’ordine del giorno (5. Scenari futuri: a) permanenza in LNA, b) retrocessione in LNB, c) dissoluzione della società) fosse voluta a livello grafico oppure frutto del caso: «No, no! Si tratta di un ordine del giorno normale, dove si fanno degli scenari. Non c’era nessuna intenzione di far risaltare questo particolare».

Gli scenari 5b) e 5c) hanno la stessa probabilità di essere scelti dall’assemblea rispetto al punto 5a)?
Sono la rappresentazione esatta della situazione, motivo per il quale hanno in partenza il 33% ciascuno di possibilità di essere scelte dall’Assemblea di domenica prossima. Se non si vorranno prendere delle misure, inevitabilmente si andrà sullo scenario c). Nessuno in quel caso ruberà il nome HCAP ma non partecipando più alla Lega Nazionale non ci sarà più bisogno della SA. Il club resterà come associazione amatoriale con la possibilità di partecipare al campionato di Prima Lega e potrà naturalmente continuare ad avere un settore giovanile.  Se si deciderà invece di prendere solo alcune misure, involontariamente si dipingerà lo scenario b), perché affidandosi alla buona sorte non ci si potrà salvare dalla retrocessione in LNB ogni anno come in questa stagione. Se la paletta di Isabella non avesse deviato in maniera decisiva quel disco potevamo già essere il LNB adesso… Se invece c’è l’intenzione di intervenire radicalmente a livello strutturale, si potrà dare le basi per una permanenza in LNA solida.

In queste settimane che reazione ha avuto da parte degli azionisti e dei tifosi?
Evidentemente ho parlato con diversa gente, ma non so dire se le risposte ricevute siano statisticamente rilevanti per dare una tendenza di ciò che succederà domenica. Nessuna idea. L’Assemblea è libera di scegliere, vedremo in aula che succederà.

Avete veramente preparato le misure da prendere per ogni scenario? E in caso di permanenza in LNA in cosa consisterebbero?
Ho sentito diverse reazioni di stupore per il tempo che è trascorso tra fine del campionato e convocazione dell’Assemblea. Ma bisognava fare delle attente valutazioni. Il CdA ha lavorato durante questo mese per prepararsi ad ogni eventualità e per dipingere i possibili tre scenari. Non è rimasto con le mani in mano. In caso di permanenza in LNA non sarà solo una questione finanziaria, ma anche una questione di principi. Ci vuole un impegno diverso da parte degli azionisti e dei tifosi rispetto agli ultimi anni. Prima di tutto ci vorrà un impegno morale di tutti a venire alla Valascia ad ogni partita e non solo nelle occasioni speciali o se si conquista una serie di risultati positivi, coinvolgendo anche parenti e amici. Mi aspetto almeno la promessa da parte dell’Assemblea di provare ad aumentare di 1000 spettatori la media della prossima stagione rispetto a questa. Un cambiamento di mentalità che riguarderà anche i collaboratori, i giocatori e lo staff: basta cercare scuse per ogni cosa.Questo è un esempio, ma non voglio dire tutto nell’intervista, e non dico niente dal punto di vista finanziario; mi riservo qualcosa anche per domenica (ride, ndr).

Si è fatto avanti qualcuno per aiutarvi o addirittura per subentrare?
Alcune persone hanno dato segnali di voler fare qualcosa. Sono già grato a queste persone per essersi manifestate, ma il discorso andrà fatto in manier
joe | 6 mag 2011 15:42