Accedi13/24°

Cancellara illumina il Tour

Il bernese vince il prologo ed è secondo nella prima tappa

Fabian Cancellara vede la vita in giallo. Il bernese è stato il grande protagonista dell’inizio del Tour de France vincendo il prologo e terminando al 2° posto la tappa di ieri alle spalle di Peter Sagan. Per il suo grande debutto sulle strade della Grande Boucle, il 22enne slovacco ha già ottenuto un primo successo, ed è facile prevedere con non sarà l’ultimo. L’atleta della Liquigas, recente vincitore di quattro tappe al Tour de Suisse e di cinque al Giro di California, si è imposto allo sprint davanti a Cancellara e al norvegese Edvald Boasson Hagen. La tappa partita da Liegi e arrivata nella sua periferia, a Seraing, si è giocata sul muro finale di 2,4 km, dopo che una fuga a sei era stata controllata dalla RadioShack senza particolare problemi, venendo ripresa a 8 km dal traguardo, nonostante le diverse cadute verificatesi nel gruppo principale. Il francese Chavanel ha attacco per primo sulla rampa conclusiva, nella speranza di andare a conquistare anche la maglia gialla, ma non è riuscito a fare la differenza, “stoppato” dall’elvetico Albasini.
Poco dopo è però partito in contropiede “Spartacus”, con la forza che solo lui sa sprigionare in questo tipo di finali. Solo Sagan è riuscito a prendergli la ruota, senza però dare un cambio, tanto che sui due è rientrato anche il Boasson Hagen. Cancellara alla fine ha lanciato lo sprint, senza poter però fare nulla contro le qualità di finisseur del lucido e furbo slovacco, consolandosi però con la sua 23ª maglia gialla della carriera.
Fabian Cancellara ha dimostrato quindi come alla vigilia di aver ritrovato la piena forma, dopo l’incidente del 1° aprile al Giro delle Fiandre. L’elvetico è stato impressionante nel prologo, dove ha relegato Wiggins a ben 7". Dopo le sue vittorie nel 2004 (già pure a Liegi), 2007, 2009 e 2010, raggiunge quindi Bernard Hinault nella leggenda, anche lui vincitore per cinque volte del prologo del TdF. «Sono veramente fiero. Oggi ho fatto davvero esplodere le mie gambe», ha dichiarato Cancellara facendo eco con un filo di humour a un giornalista francese che insisteva sul fatto che la sua clavicola fosse “esplosa” al Fiandre. Oggi la seconda frazione porterà da Visé a Tournai, sempre in Belgio, su 207,5 km privi di difficoltà: terreno adatto per gli sprinter
SerenaB | 2 lug 2012 10:52