Accedi
Commenti 2

Tiziano Galeazzi - Il nuovo PG dovrà essere anche un ‘manager’

Nomina del Procuratore generale da parte del Parlamento: un PG a mio giudizio dovrebbe essere scelto, oltre che per le sue capacità tecnico professionali, per l’esperienza, ma anche per capacità manageriale, in quanto dovrà fungere da general manager, organizzatore - nelle aziende private si identifica come CEO e quindi come leader.

Almeno io la vedo cosi. Mentre i partiti oggi vedono il PG come un loro uomo di fiducia in seno alla Giustizia. Questa tendenza oramai va avanti da troppi anni. Radicata nella cultura di questo Cantone.

Uno sbaglio. Il terzo potere (quello giudiziario) deve essere più neutro possibile! Qualche legge dovrebbe essere ancora rivista e anche la visione/posizione di un PG. Io la mia idea di voto l’ ho elaborata, non per far un favore o meno a un partito o l'altro.

Oggi so chi voterò in Parlamento lunedì 19 Febbraio.

Tiziano Galeazzi

Redazione | 10 feb 2018 23:30

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'