Accedi
Commenti 1

Flavio Laffranchi - Losone, tre anni di buonismo sono abbastanza

Come sempre e solo tramite i media si apprende che l’autonominatosi „trasparente“ Municipio di Losone sta già da tempo contrattando con il SEM di Sommaruga & Co. per riaprire e prolungare a tempo indefinito l’attività del Centro asilanti. Questo avviene in barba a tutte le garanzie e le promesse fatte nell’ottobre 2014 tramite il bollettino ufficiale Loson’é.

Dopo non essere riusciti nell’arco di oltre tre anni ad elaborare nemmeno l’ombra di un fattibile progetto per il futuro del complesso, ora gli stessi furbetti capitanati dall’eterno imboscato “non voglio asilanti in quella ex caserma”, tentano con una manovra a mo’ di Repubblica delle banane di aggirare di nuovo i cittadini. Per eludere il rischio di un referendum nel caso di una riapertura della struttura, tramano di effettuare un „sondaggio“ fra la popolazione per poi farlo probabilmente sparire sotto lo stesso zerbino dove già giace l’affondata petizione contro l’apertura del Centro del settembre 2012. Impressionante come i „Propositivi“ e i „Losone ci sta a cuore”, si prodighino tuttora nel spalleggiare la dubbiosa industria dei clandestini invece che nel tutelare il sacrosanto diritto dei residenti di poter vivere sicuri e in pace in casa loro.

Invito i Losonesi con le ali non ancora tarpate da buonisti e santerelli, di opporsi veemente contro questo meschino tentativo di smantellare la democrazia diretta a scapito di tutti quelli che in questo Paese pagano diligentemente le imposte.

Flavio Laffranchi, Losone

Redazione | 3 nov 2017 11:42

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'